Eruzione vulcanica sulle piste da sci: un morto e diversi feriti in Giappone

Erutta improvvisamente il monte vulcano Kusatsu-Shirane: valanghe e pioggia di massi

[23 gennaio 2018]

Un militare delle forze terrestri di autodifesa del Giappone è morto nell’eruzione del vulcano Kusatsu-Shirane, nella prefettura giapponese centro-orientale di Gunma. Il risveglio del  vulcano ha  causato una valanga e la fuoriuscita di cenere e di grandi massi di lava, con gravi conseguenze per le piste da sci e per un resort sciistico,. Almeno 16 persone sono rimaste ferite, alcune dalla pioggia di sassi, seguita all’eruzione, che si è abbattuta su una delle piste da sci. % soldati delle Forze di autodifesa sono rimasti sotto una valanga.

Secondo l’agenzia meteorologica locale «L’eruzione del monte Kusatsu-Shirane, a nord. ovest di  Tokyo si è prodotta alle 9,59 ora locare  heure locale (1,59 in Italia)», provocando una valanga vicino alla stazione sciistica di Kusatsu.

Le Forze di autodifesa del Giappone dicono che i 6 militari coinvolti stavano facendo un’esercitazione sugli sci e che quelli scampati hanno comunque subito ferite e fratture, così come un altro sviatore travolto dalla valanga provocata dall’eruzione, degli altri 10 feriti, 5 sono gravi.

Per sfuggire alla valanga, un centinaio di persone si erano rifugiate in una casa di riposo, ma poco dopo sono cominciati a cadere dal cielo massi che hanno bucato il tetto.

Il monte Kusatsu-Shirane è un vulcano attivo che si eleva per 2.160 metri  a nord del vulcano  Asama e che fa parte di una catena di cime vulcaniche che circondano il villaggio turistico di Kusatsu Onsen, famoso per il trekking, lo sci e per per il turismo termale nelle sorgenti calde naturali.