I cittadini chiedono più aree protette e più informazioni

Gli europei preoccupati per la perdita di biodiversità. E gli italiani ancora di più

Le aree di Natura 2000 sconosciute al 73% degli europei ed al 92% degli italiani

[5 novembre 2013]

Secondo un nuovo sondaggio di Eurobarometro Flash, circa 9 europei su 10 pensano che la perdita di biodiversità, il declino e la possibile scomparsa di specie di flora e fauna e degli habitat e degli ecosistemi in Europa sia un grosso problema. Tra i più preoccupati ci sono gli italiani.

Il sondaggio telefonico è stato effettuato tra il 26 e il 28 giugno nei 28 Stati membri dell’Ue ed ha coinvolto 25.537 persone (1.000 italiani) di diverse categorie sociali e classi di età.

Dal sondaggio Eurobarometro Flash emerge che il 38% degli europei (il 26% degli italiani) dichiara di fare già sforzi personali per proteggere la biodiversità, nel 2007 era il 34 %. Il 78 % degli europei dice di acquistare prodotti rispettosi dell’ambiente, provenienti  da produzioni biologiche o locali e pensano che questo contribuisca a limitare la perdita di biodiversità.

Il 93% degli intervistati (95% italiani) sono d’accordo e ben il 62% del tutto d’accordo (64% italiani) con l’affermazione che è importante ostacolare la perdita di biodiversità perché il nostro benessere e la nostra qualità della vita si basano sulla natura e la biodiversità.

L’87% dei cittadini dell’Ue (stessa percentuale in Italia) dicono che la salvaguardia della biodiversità è importante perché è essenziale per produrre merci come de derrate alimentari, i combustibili e le medicine.

Il 75% degli europei (81% italiani) pensa che se non si metterà fine alla perdita di biodiversità l’Europa sarà economicamente più povera.

Il 65% degli intervistati (75% degli Italiani) si è detto del tutto d’accordo con l’affermazione che l’Ue dovrebbe ampliare le aree naturali protette.

Anche se la protezione della biodiversità da parte dell’Ue si basa soprattutto su Natura 2000, la vasta rete di zone protette che copre circa il 18% del territorio dell’Ue, dal sondaggio di Eurobarometro viene fuori che il 73% degli europei (ben il 92% degli italiani) non ne ha mai sentito parlare, anche se la loro notorietà sta aumentando. Inoltre il 72% (ben l’83% in Italia) è convinto che l’Unione europea dovrebbe informare meglio i cittadini sull’importanza della biodiversità.

Il Commissario Ue all’ambiente, Janez Potočnik, ha concluso: «Constato con soddisfazione che l’opinione pubblica è sempre più cosciente dell’importanza che riveste la biodiversità  Spero che i dirigenti politici possano trasporre queste preoccupazioni in misure concrete al fine di mettere in pratica quel che è stato deciso nel quadro della strategia dell’Unione in favore della biodiversità».

Per consultare la scheda del sondaggio riguardante l’Italia: http://ec.europa.eu/public_opinion/flash/fl_379_fact_it_en.pdf