Aperte le selezioni per i volontari 2015

Festambiente 2015 si presenta con il nuovo manifesto

Agricoltura e alimentazione di qualità, clima e legalità: queste le tematiche della XXVIIesima edizione

[19 giugno 2015]

MANIFESTO FESTA 2015

Festambiente si presenta ufficialmente con il nuovo manifesto che illustra graficamente la XXVIIesima edizione della festa, al via venerdì 7 fino a domenica 16 agosto. Un manifesto estivo, colorato e pieno di significato, che ripercorre con strisce di colore e simboli schematizzati quelle che sono le tre tematiche del 2015: agricoltura e alimentazione di qualità, cambiamenti climatici e abbattimento delle emissioni e azioni contro le mafie e l’illegalità. A porgerle al pubblico una mano che rappresenta la parte associativa del pianeta.

«Le tematiche di questa edizione della festa – ha spiegato Angelo Gentili, coordinatore nazionale di Festambiente – sono gli stessi che abbiamo portato in giro per l’Italia anche attraverso il Treno verde, che ha visto gli Ambasciatori del territorio (aziende agricole che rappresentano a pieno titolo la nostra idea di agricoltura contro gli ogm e alle multinazionali del cibo) come veri e propri protagonisti nelle diverse tappe della storica campagna di Legambiente, e nell’edizione speciale di FestambientExpo a Milano, all’interno di Expo. L’elemento che però rimane fondante e caratterizzante è rappresentato dall’atmosfera che si respira, basata sul volontariato e il coinvolgimento dei cittadini, attraverso la partecipazione attiva di tanti giovani e famiglie che toccano con mano la cittadella ecologica e solidale che propone impegno civile e stili di vita più sostenibili senza perdere di vista l’importanza dell’allegria e della condivisione».

E proprio il volontariato sarà anche quest’anno fondamentale per continuare a sostenere un festival che è ormai un punto di riferimento non solo per il territorio provinciale ma per tutta la Toscana e la penisola. Sono infatti aperte le iscrizioni per i volontari 2015, che riceveranno la t-shirt di Festambiente e si potranno unire alla festa per un minimo di due giorni. Un’esperienza di crescita, e formazione, non solo culturale ma anche sociale.