Crollato un tunnel in un sito nucleare della Corea del nord, 200 morti?

La Corea del sud teme la fuga di materiali radioattivi

[31 ottobre 2017]

Secondo l’agenzia stampa sudcoreana Yonhap, «Una galleria in costruzione presso il sito dei test nucleari della Corea del Nord è crollato e ben 200 lavoratori potrebbero essere rimasti  uccisi».

Il  sito nucleare sarebbe quello di Punggye-ri e la tragedia sarebbe avvenuta il 10 ottobre.

La TV giapponese Asahi dice che circa 100 persone sono rimaste intrappolate quando il tunnel incompiuto al sito di test nucleare di Punggye-ri è crollato e altre 100 potrebbero essere morte  quando è avvenuto un secondo crollo mentre cercavano di salvare quelli intrappolati.

Yonhap sottolinea che «Gli esperti avevano avvertito che il sito dei test nucleare del Nord devoves va essere stressato e  instabile da sei test nucleari, tra cui l’ultimo e il più potente del mese scorso, e che un collasso sarebbe potuto accadere in qualsiasi momento».

Ieri Nam Jae-cheol,   il  capo della Korea Meteorological Administration, l’agenzia meteorologica  sudcoreana,  aveva detto durante una riunione parlamentare che un’altra esplosione nucleare avrebbe potuto innescare un crollo del sito montano del nord e una fuga di  materiali radioattivi.