Perché i Millennials odiano Hillary Clinton (VIDEO)

«Cara finta sinistra di tutto il mondo, sono un Millennial e odio Hillary Clinton»

[24 ottobre 2016]

hillary-clinton

In molti nella sinistra statunitense sono convinti che  le prossime elezioni presidenziali siano molto più di una semplice votazione e che riguardino direttamente la qualità della democrazia, per questo ieri a  Washington DC  si è tenuta la marcia la marcia Unity for democracy per il  diritto di voto, perché il popolo «riprenda in mano la sua  democrazia e impedisca che l’America diventi una corporatocrazia», visto che sarebbe sulla strada per diventarlo, sia che vinca Donald Trump che Hillary  Clinton. Una Manifestazione dichiaratamente “apartitica” le cui motivazioni non convincono ferventi democratiche di sinistra come Amy Schumer, una comica, attrice e sceneggiatrice statunitense, che durante un’intervista alla BBC sulle elezioni presidenziali Usa e sull’odio per Hillary Clinton di una buona parte dell’elettorato giovanile e di sinistra ha detto che molte di queste persone non sono informate  e che se gli si chiede  perché non ti piace Hillary dicono che ha mentito riguardo ai suoi messaggi di posta elettronica. Secondo la Schumer  chi odia Hillary si attacca solo a questo per dire che è una bugiarda, mentre sorvolano sulle continue bugie di Trump: « Donald Trump non paga i suoi lavoratori. Non renderà note le sue tasse. Non c’è mai stato un candidato che non abbia reso note le sue tasse. Non ho avuto una conversazione con qualcuno che non ama Hillary  che abbia avuto qualcosa di significativo da dire».

Anche la caporedattrice di Mother Jones, Clara Jeffery, in un Tweet scrive preoccupata che molti giovani voteranno per i candidati dei “terzi partiti: il 26% per Gary Johnson del Libertarian Party e il 10% per Jill Stein  del Green Party.

Ad entrambe risponde Diandre Miller, uno studente afroamericano e giocatore della squadra di football americano del  Brooklyn College con una durissima lettera aperta intitolata “Why Millennials Hate Hillary Clinton” che vi riproponiamo come testimonianza della frattura generazionale e ideologica che si è prodotta negli Usa ma che trova sempre più echi nella vecchia Europa:

Cara Hillary Clinton, cara Amy Schumer, cara Clara Jeffery e cari finti di sinistra in tutto il mondo, sono un millennial. Odio Hillary Clinton. Voglio spiegarvi perché noi Millennials odiamo Hillary Clinton. Sto per darvi significativi elegittimi motivi per spiegare perché i Millennials non sono “in fila” per votare blu (il colore del Partito Democratico, ndt). Sono stanco di vedere i non Millennials spiegare perché Millennials odiano Hillary. Voi non Millennials dovete smetterla. Pe favore, siete imbarazzanti per voi stessi. Noi Millennials non ci metteremo in fila per seguire la grande regina perché non siamo pecore.  Signora  Schumer, nonè che  le piacciamo perché siamo disinformati. Le stiamo antipatici perché siamo molto informati. Ecco perché molti Millennials sono alla ricerca di altre opzioni. Sappiamo che Donald Trump è un buffone e un disastro, ma anche Hillary Clinton è un enorme disastro. Noi non scegliamo tra  quale candidato sia il disastro minore.

Amy Schumer ha detto che non ha ancora avuto una conversazione con qualcuno che abbia qualcosa di significativo da dire sul perché odia Hillary. Capisco che ci sono degli idioti dell’estrema destra che urlano “Bengasi” dalle cime delle montagne e costituiscono teorie del complotto su di lei. Buttateli fuori dalla finestra. Noi non siamo di  destra. Noi non odiamo Hillary a causa di qui complotti ovviamente falsi. Noi la odiamo perché è un candidato orribile. Ecco ciò che la rende un candidato orribile:

Ha votato per la guerra illegale in Iraq, che ha ucciso minimo di 100.000 civili. Entro 2053, l’ Iraq  costerà ai contribuenti 7 miliardi di dollari. Lei era a favore di uccidere da centinaia di migliaia a milioni di civili innocenti, ma  sostiene non avremo mai l’assistenza sanitaria universale, che è molto più economica. Ha detto che la guerra in Iraq dovrebbe essere vista come una “opportunità di business”. Era a favore di una guerra al terrore che costa migliaia di miliardi di dollari e che ci ha resi meno sicuri e che ha creato più jihadisti e terroristi. Questo è ciò che si suppone che i democratici, progressisti e i Millennials debbano  sostenere?

Lei è a favore di ulteriori interventi ed è un falco estremamente aggressivo. Ha detto che ha imparato dai suoi errori sul voto per la guerra in Iraq ma  vuole creare una No Fly Zone in Siria. Se gli aerei russi sorvoleranno  la Siria e verranno abbattuti questo potrebbe potenzialmente portare ad una terza guerra mondiale. Solo il 17% del Paese ha ancora voglia di essere coinvolto  nelle guerre nelle quali siamo coinvolti in ora. Hillary vuole essere coinvolta in più guerre.

Ha votato per il Patriot Act. Il Patriot Act  che dice in sostanza “Il Quarto Emendamento? Me la rido a crepapelle,  che cosa è il quarto Emendamento? La Costituzione? Pleeeeease. Non avete protezione da indagini e sequestri ingiustificati. Al governo è permesso di raccogliere i metadati e guardare tutto quello che fai”.

Mentre era Segretario di Stato, ha dato una deroga al Sud Sudan per i suoi bambini soldato in modo che il Stati Uniti potessero continuare a dargli le armi, perché sono nostri alleati. Permettetemi di dire che ancora una volta Hillary ha dato le esenzioni al Sud Sudan in modo da poter continuare ad armarei  bambini soldato. E lei lotta per i bambini?

In una conferenza stampa del 1996 ha definito in modo infame i giovani neri  “super predators”  e ha detto che devono essere messi sotto il tallone. Quando una giovane donna di colore le ha ricordato la sua famigerata citazione “We have to bring them to heel” e ha chiesto ad Hillary di scusarsi con le persone di colore per gli arresti di massa, Hillary ha risposto mettendola da parte e continuando il suo discorso. La giovane donna di colore è stato scortato fuori dalla stanza e Hillary ha detto: “ok, torniamo  ai problemi”. Dicendo essenzialmente che la carcerazione di massa e la guerra alla droga che hanno distrutto le comunità nere non sono un problema.

Hillary Clinton afferma di lottare per i diritti delle donne, mentre ha armato l’Arabia Saudita. In Arabia Saudita, le donne sono cittadini di seconda categoria. Le donne devono coprirsi dalla testa ai piedi e non sono autorizzate a guidare. In questo momento, l’Arabia Saudita sta bombardando donne e bambini nello Yemen con le armi che le ha fornito Hillary. Come si può pretendere di lottare per i diritti delle donne quando si sta armando una nazione in cui le donne non contano? Oh, ho capito, Hillary combatte per donne e bambini, purché non siano donne e bambini scuri.

Lei ha sostenuto il Nafta e il Cafta , che sono accordi outsourcing che costano all’America milioni di posti di lavoro e sono la ragione per cui Detroit è collassata e non è più una grande città.

Ha sostenuto la deregulation di Wall Street che ha causato la crisi dei mutui subprime e la grande recessione. Poi si voltata e ha accusato i proprietari di case per la crisi dei mutui subprime.

Ha spinto il Tpp 45 volte prima di dire che era contraria.

Ha nominato  Tim Caine come suo vicepresidente, che è un corporativista, sostiene il TPP, e tra i supporter delle supporters right to work laws  che distruggono i sindacati e abbassano i salari, è sostenuto  da Wall Street e dalle grandi banche, che è a favore del fracking, ha votato per più soldi alla politica … più o meno, è un Hillary Clinton maschio. Come First Lady Era contro il Bankruptcy Bill ed è stata in grado di convincere Bill Clinton a porre il veto sulla proposta di legge. Dopo che è diventata senatore e ha preso soldi dall’industria del credito che ha voluto la legge sulla bancarotta non venisse approvata, il disegno di legge è stato reintrodotto. Poi ha votato a favore di questa proposta di legge.  Credeva molto nel sanità universale. Una volta che ha preso soldi dall’industria sanitaria  ha detto: “non avremo mai l’assistenza sanitaria universale”.

Hillary è stata incoronata dalla Dnc (Democratic national convention, ndt) e dai media mainstream. Prima che Wikileaks rivelasse che le primarie sono state truccate contro Bernie Sanders e a favore di Hillary Clinton, dei sostenitori Sanders che lo gridavano è stato detto che sono pazzi e teorici della cospirazione. Ora che il gatto è fuori dal sacco, invece di ammettere la loro iniquità e scusarsi con i sostenitori Sanders e i progressisti, la DNC e media mainstream accusano gli hacker russi, invece di assumersi la responsabilità per il male che hanno fatto.

Lei è a favore della Keystone Pipeline e ha promosso fracking in tutto il mondo.

I Clinton nel corso della loro vita hanno ricevuto più di 3 miliardi di dollari da parte di gruppi di interesse particolari

Ci sono molte altre ragioni per le quali i Millennials non amano Hillary. Il più grande motivo è che Hillary non è perché siamo disinformati,  è perché siamo molto informati. A differenza delle vecchie generazioni, non otteniamo le nostre informazioni dai media mainstream corrotti. Le abbiamo da Internet. Non aspettiamo il  telegiornale delle 10 di sera per sentire ancora notizie menzognere. Controlliamo immediatamente su  Internet. Abbiamo le prove video che Hillary ci ha mentito costantemente. Ancora più importante, a un’intera generazione di elettori che votano per la prima volta è stato detto di starsene buoni e zitti. Il nostro voto non aveva importanza. La Dnc ha fatto tutto il possibile per assicurarsi che il nostro voto non abbia importanza per il risultato; siamo stati bloccati con il peggior candidato democratico della storia.

Sappiamo che Trump è un candidato orribile. Credo che Trump sia un candidato peggiore di Hillary Clinton con largo margine, ma il fatto che Donald Trump sia un candidato orribile non rende Hillary meno orribile. Se Hillary Clinton vuole che  i giovani votino per lei, deve guadagnarsi i nostri voti. Lei non ha diritto al nostro voto. Noi sceglieremo tra i candidati, perché uno è meno male rispetto agli altri. Questo continuerebbe solo farci scegliere candidati orribili che non ci rappresentano. Hillary Clinton e i media mainstream cercano di convincerci dicendo che se Hillary perde, è colpa nostra. Queste persone stanno operando all’interno della premessa che e solo il popolo può far fallire i politici e che i politici non possono mai far fallire il popolo.

Hillary, se tu fossi realmente liberal e se fossi stata davvero progressista, i Millennials non avrebbe alcun problema a votarti. Ma dato che sei una bugiarda, corrotta, corporativa, neo-con che che si presenta come liberal e  progressista,  i veri liberal e progressisti non voteranno per voi, anche a fronte a una faccia di tolla, buffone e fascista come Donald Trump. Il Dnc ci ha mostrato che il nostro voto non conta durante le primarie e i media mainstream pubblicano storie che dicono che Hillary non ha bisogno del nostro voto per vincere. Ora che Millennials non votano per lei, il Dnc  spande collettivamente merda su di noi perché non votiamo per un candidato che hanno detto che non ha bisogno di noi. Un voto per Hillary Clinton è come guardare qualcuno che sputa nel nostro piatto e dopo ci dice che dobbiamo mangiare comunque perché nell’altro pasto c’è veleno per. Abbiamo scelto di non mangiare b nessun pasto quando siamo in grado di comprare qualcos’altro, perché abbiamo altre opzioni. Quelle altre opzioni sono Jill Stein e Gary Johnson. Noi non solo abbiamo il diritto di voto, abbiamo il diritto di sapere chi siamo in grado di votare. È per questo che l’8 novembre 2016 io  darò il mio voto a Jill Stein, perché è il momento di respingere il male minore e lottare per il bene più grande, dato che le nostre vite dipendono da quello che facciamo. Questi sono i motivi per cui i Millennials odiano Hillary Clinton. Non è perché siamo disinformati, è perché siamo molto informati. Clara Jeffery, l’odio dei Millennials non è per Hillary Clinton, il loro odio è perché è un candidato orribile.

Videogallery

  • Black Lives Matter Activist Interrupts Hillary Clinton [2/24/16] "I am NOT a Superpredator."