Giappone, esplode una petroliera da mille tonnellate

[29 maggio 2014]

Una petroliera, la Shoko Maru, 998 tonnellate, è esplosa fuori dal porto di Himeji, nel Giappone occidentale. Non ci sono più tracce del capitano della nave, mentre  4 membri d’equipaggio sono gravemente feriti.

La petroliera esplosa è alle 9,25 ora del Giappone e ha preso fuoco stamattina mentre era ancorata a circa 5 chilometri al largo di Himeji nella prefettura di Hyogo. Secondo la Guardia Costiera giapponese al momento dell’incidente a bordo della petroliera c’erano 8 persone, 7 sono state tratte in salvo mentre il capitano, Masaichi Ando, ​​è disperso. I quattro feriti sono stati ricoverati in ospedale con gravissime ustioni e due di loro sono in coma. Mentre scriviamo i vigili del fuoco e la guardia costiera stanno ancora cercando di estinguere l’incendio.

La nave presenta un vasto squarcio al centro ed è inclinata a sinistra. Si teme per un possibile inquinamento ma la compagnia armatrice della petroliera dice che la nave aveva scaricato olio combustibile nel porto Aioi, nella prefettura di Hyogo, il 23 maggio ed ha attribuito l’incidente alla scarsa attenzione dei membri dell’equipaggio della petroliera  che, prima che avvenisse l’esplosione, sembra stessero usando una smerigliatrice per rimuovere la ruggine vicino al serbatoio del carburante.