Giornalismo ambientale, torna il corso Laura Conti

Al campus universitario di Savona la tredicesima edizione

[5 novembre 2013]

Quando si prende parte ad un corso come quello intitolato alla grande ambientalista Laura Conti, oltre alle fondamentali ambizioni di formazione personale, immediatamente sorge spontanea la domanda: a cosa mi servirà il pezzo di carta? Poter rispondere obiettivamente comporterebbe avere certezze sul futuro del giornalismo, e in particolare del giornalismo ambientale: un compito da Sibilla.

Se è vero che l’avvenire del giornalismo si fa progressivamente più nebuloso, la declinazione ambientale può ben ambire a entrare nelle larghe maglie della green economy, e dunque aspettarsi un futuro più roseo. Se del doman non c’è certezza, aggrapparsi ai numeri offre in questo caso un salvagente rassicurante: «Oltre il 50% dei partecipanti alle prime dodici edizioni – affermano gli organizzatori – ha trovato lavoro nel mondo dell’informazione».

Organizzato nel Campus Universitario di Savona da Editoriale La Nuova Ecologia in collaborazione con Legambiente e in partenariato con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il corso di giornalismo ambientale Laura Conti, presentato stamani, si chiuderà il 13 dicembre.

Il Corso Laura Conti – che ha tra i media partner anche greenreport.it – ha assegnato in tredici anni 139 borse di studio. Propone ogni anno a venti studenti un percorso formativo unico nel nostro Paese. Prevede incontri con grandi giornalisti, docenti universitari ed esperti di settore in un programma articolato in sei settimane, ciascuna dedicata a un argomento specifico: dai Fondamenti di ecologia globale alle Tecniche di giornalismo, dai Cambiamenti climatici alla Legislazione ambientale.

In questa edizione, lezioni sulle calamità naturali, l’abusivismo edilizio e il dissesto idrogeologico. E un’intera giornata con Alexei Sorokin, esperto di sistemi energetici sostenibili. Tra i giornalisti, Roberto Onofrio, Caporedattore del Secolo XIX e Sabrina Pisu, collaboratrice di Euronews, ex corsista che torna al Laura Conti da docente. Anche quest’anno Tiziana Ribichesu, Vice Capo Redattore Giornale Radio Rai, dirigerà un laboratorio radiofonico finalizzato alla realizzazione di un Gr che sarà registrato dagli studenti presso gli studi di RadioSavonaSound. Spazio anche alle storie di ecomafia e antimafia con Toni Mira, Capo Redattore dell’Avvenire, e allo zoomafie con Annalisa Bucchieri, Direttore di Poliziamoderna.

Il corso, che prevede anche una settimana sulla legislazione ambientale aperta da Luca Ramacci, magistrato della Corte di Cassazione, si rivolge a giornalisti professionisti e pubblicisti ma è indirizzato anche a laureati e diplomati interessati ad approfondire le tematiche ambientali e le tecniche di comunicazione. Una full immersion di 220 ore di lezioni teoriche, workshop e laboratori: impegnerà i 20 corsisti, selezionati in una rosa di oltre 200 domande di partecipazione, nell’approfondimento di tematiche scientifico-naturalistiche, normative e di comunicazione giornalistica.

Ogni studente lavorerà all’interno di un laboratorio redazionale per redigere articoli finalizzati anche alla pubblicazione di uno speciale de La Nuova Ecologia: sarà realizzato durante il workshop finale in cui gli studenti produrranno servizi sui temi ambientali.

Durante i fine settimana saranno organizzate escursioni e visite sul territorio. Al termine del corso, gli studenti riceveranno un attestato di partecipazione e di valutazione oltre a un cd con le dispense e i materiali dei singoli docenti. Molti tra i partecipanti potranno proseguire la formazione seguendo stage presso redazioni di media nazionali e uffici stampa di associazioni e istituzioni: un’opportunità che ha già permesso a oltre la metà dei partecipanti alle prime dodici edizioni di entrare nel mondo dell’informazione attraverso nuove collaborazioni, o di riqualificare i rapporti professionali già avviati.

Per ulteriori informazioni: http://www.corsolauraconti.com/