Giornate mediche dell’ambiente, con Isde l’inquinamento atmosferico al centro

[16 ottobre 2013]

Sono evidenti a tutti le strette relazioni che legano economia, ambiente, inquinamento, legalità e tutela della salute dei cittadini, e le emergenze dell’ultimo periodo, dall’Ilva di Taranto a quella delle “Terre dei fuochi”, sono una conferma.

L’interrelazione di questi temi sarà al centro delle VII° “Giornate mediche dell’ambiente”, che si terranno ad Arezzo il prossimo 18-19 ottobre presso l’Auditorium Pieraccini dell’Ospedale San Donato. La serie di seminari e tavole rotonde è promosso dall’Isde ( Società internazionale dei medici per l’ambiente) e  patrocinato dal ministero della Salute, ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Istituto superiore di sanità – ISS, Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri – Fnomceo, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile – Enea, Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco – Campagna Dess Decennio dell’educazione allo sviluppo sostenibile.

Il tema al centro dell’edizione 2013 sarà quello dell’inquinamento atmosferico. «Gli obiettivi dell’evento sono quelli di focalizzare l’attenzione sull’inquinamento atmosferico, anche sulla base degli orientamenti e delle strategie adottate a livello internazionale ed europeo.

Creare un’occasione di dibattito e di condivisione delle conoscenze su questo tema di notevole rilievo in sanità pubblica e contribuire a promuovere la multidisciplinarità e la promozione della salute in tutte le politiche- hanno spiegato da Isde- Altro obiettivo è quello di favorire l’integrazione dei servizi e gli interventi per la tutela della salute anche in settori diversi dalla sanità (sociale, ambientale, educativo etc.) valorizzando le iniziative di promozione e di tutela della salute nella programmazione ai diversi livelli (nazionale, regionale e locale) e le strategie condivise per obiettivi comuni».

Collaborano all’iniziativa le maggiori associazioni che si occupano di ambiente, tutela del territorio e prevenzione.