Due giovani imprese pisane nella top ten del premio Start up dell’anno

La spin off Biocare Provider si rivolge a medici e pazienti, Kiunsys alla mobilità sostenibile

[28 maggio 2014]

Tra le dieci finaliste dell’ottava edizione del premio nazionale “Start up dell’anno”, in programma il 30 maggio alla Scuola Sant’Anna di Pisa, ci sono anche due giovani imprese pisane: Biocare Provider e Kiunsys. La competizione è promossa dall’Associazione degli Incubatori e delle Business Plan Competition accademiche italiane (PINCube) che premia le start up generate dalla ricerca accademica e che hanno conseguito, nei primi anni di attività, la migliore crescita tecnica e il miglior riscontro sul mercato.

All’università di Pisa spiegano che «la spin off BioCare Provider è nata nel 2013 da un gruppo di sette giovani ricercatori e laureati dell’Università di Pisa e della Scuola Superiore Sant’Anna e si è affermata grazie a drDrin, una piattaforma di servizi web accessibili sia da PC che attraverso smartphone e tablet, che mette le più moderne tecnologie informatiche al servizio di medici e pazienti. La principale funzione di drDrin è ricordare ai pazienti in terapia farmacologica quando, come e quale medicinale prendere, ma il prodotto è molto più di una App-reminder». Francesca Sernissi, del tean BioCare, ha sottolineato che «l’idea è stata sviluppata partendo dal concetto che ricordare a un paziente quando assumere i farmaci non è sufficiente. Il paziente deve essere innanzi tutto motivato, quindi seguito, e per rispondere a queste esigenze sono stati realizzati un insieme di servizi online e applicazioni. Ciò che rende drDrin unico è la possibilità di creare un nuovo canale comunicativo tra medico e paziente che, grazie a interfacce utente intuitive e allo sviluppo di algoritmi proprietari, è in grado di coinvolgere anche i familiari e i caregiver, facilitando il monitoraggio dell’aderenza del paziente alle singole terapie prescrittegli».

DrDrin è già stato utilizzato nel 2012-2013 da un gruppo di 15 pazienti affetti da malattie neurodegenerative presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, con il supporto dell’associazione NeuroCare Onlus del dottor Paolo Bongioanni. Attualmente e applicazioni per Android e iOS sono disponibili in versione beta sul l sito www.drdrin.it. L’idea di drDrin nasce nell’ambito dell’edizione 2011 del PHD Plus, il percorso formativo promosso dall’Università di Pisa dedicato allo sviluppo dello spirito imprenditoriale, alla promozione dell’innovazione e alla valorizzazione delle proprie idee e dei risultati della ricerca.

Kiunsys è un’azienda spin-off dell’Università di Pisa che «progetta e realizza soluzioni innovative per la gestione della mobilità sostenibile, dei parcheggi e della logistica urbana. La giovane impresa si è già affermata in molte città italiane grazie ai suoi prodotti software, hardware e RFID che permettono di gestire al meglio parcheggi, permessi e circolazione di auto e mezzi pubblici».

Il presidente dell’azienda, Alfredo Salvatoreevidenzia che «Kiunsys sviluppa prodotti che aiutano a ridurre i tempi di spostamento nelle aree urbane, diminuiscono la congestione del traffico e contribuiscono a ridurre l’inquinamento – Il nostro team tecnologico si è specializzato nel mercato di riferimento e ha sviluppato competenze nell’Internet of Things per le smart cities. Tra i prodotti che hanno avuto più successo c’è “Mobility Pass”, la soluzione che permette di gestire i permessi di mobilità urbana tramite l’identificazione automatica di veicoli, autobus, merci, persone o servizi di pagamento. Oppure “INeS Cloud” un software per la gestione ottimale dei processi operativi delle aziende di mobilità, grazie anche all’integrazione con servizi di pagamento via web e mobile. Inoltre ci sono “Tap&Park”, la mobile app per pagare la sosta con il proprio smartphone, senza più bisogno di monete, e il “Parking Spot Sensor”, il sensore di parcheggio wireless per il rilevamento dell’occupazione del singolo stallo di sosta».

Kiunsys ha già vinto il RFID Award nella categoria “progetti di rilevanza sociale e ambientale”, è stata finalista agli SMAU Mob App Awards 2012 e recentemente ha costruito una partnership con Deutsche Telekom AG.