A Grosseto “100 parchi per giocare”, contro il degrado

E i bambini intanto ripuliscono il parco giochi di via Podgora

[24 ottobre 2014]

A Grosseto, in occasione della  manifestazione finale di puliamo il mondo, Legambiente e Comune hanno lanciato l’iniziativa “100 parchi per giocare a Grosseto”, che ha l’obiettivo di controllare e tenere sott’occhio i parchi giochi della città maremmana, grazie anche alle segnalazioni sul degrado urbano da parte dei cittadini.

«Proprio per questo – dicono Comune e ambientalisti – è stata creata una pagina facebook, chiamata appunto “100 parchi per giocare a Grosseto”, che avrà l’obiettivo di raccogliere foto e segnalazioni sulle incurie nei parchi giochi di Grosseto: staccionate rotte, giochi pericolanti, alberi e rami non messi in sicurezza, ecc. Saranno infatti principalmente i genitori e parenti dei bambini, oltre ai cittadini che hanno a cuore il decoro urbano della città, a fungere da sentinelle mandano le segnalazioni tramite la pagina facebook». Legambiente penserà a raccogliere le stesse segnalazioni, dopo averle verificate, e girarle al Comune di Grosseto.

Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente , sottolinea che «Puliamo il mondo non è soltanto un’occasione per coinvolgere i cittadini in azioni concrete a favore dell’ambiente ma anche un modo per ribadire che la lotta ai rifiuti e la tutela ambientale passano anche attraverso la riduzione dello spreco e l’adozione di comportamenti sostenibili. Proprio per questo abbiamo voluto lanciare in occasione della 22esima edizione di Puliamo il mondo una pagina facebook che serva non solo per raccogliere le segnalazioni delle persone ma anche per condividere in rete informazioni e pareri di chi quei parchi li frequenta».

Alla giornata finale di Puiliamo il mondo hanno partecipato  gli alunni della scuola elementare di via Monte Bianco che, dopo aver approfondito in classe i concetti su inquinamento e tempo di degradazione dei rifiuti, hanno raggiunto tramite pedibus il parco giochi di via Podgora e hanno cominciato le attività con gli educatori di Legambiente. Divisi in tre gruppi gli alunni hanno pulito il parco, piantumato lavanda e rosmarino e preso parte a laboratori di educazione ambientale. L’iniziativa è stata fatta in collaborazione con Albiati, che ha fornito le piante utilizzate dagli studenti per la piantumazione

Una bella giornata che fa dire all’assessore all’educazione ambientale di Grosseto, Giancarlo Tei: «Sono tante ormai le iniziative che ci vedono impegnati per la tutela del decoro cittadino e ogni occasione è buona non solo per dare un contributo concreto, ma anche per sensibilizzare i bambini e le famiglie rispetto a questi temi. La città cambia e i cambiamenti portano sempre degli assestamenti; per questo stiamo utilizzando diversi percorsi e strumenti, in grado di arrivare a tutti e soprattutto in grado di offrire un riscontro immediato per sanare quelle situazioni di criticità che purtroppo sempre più spesso ci troviamo a dover affrontare»