Fimata la Dichiarazione di Majuro

«Il cambiamento climatico è arrivato»: da Majuro il regalo contro il global warming

[6 settembre 2013]

Il meeting del Pacific Islands Forum (Pif), riunito a Majuro – la capitale delle Isola Marshall – ha approvato la Dichiarazione di Majuro per la leadership climatica che, in modo conciso e mirato, presenta l’impegno impegno politico del Pacifico a essere una regione di Climate Leaders e di innescare una «Nuova ondata di leadership climatica» che possa offrire a tutti un futuro climatico sicuro.

Del Pif fanno parte Australia, Figi, Isole Cook, Isole Salomone,  Kiribati, Nauru, Nuova Zelanda, Niue, Palau, Papua Nuova Guinea, Repubblica delle Isole Marshall, Samoa, Stati federati di Micronesia,Tonga, Tuvalu e Vanuatu; i Dialogue Partners dei Pif sono: Italia, Canada , Cina,  Corea del sud, Filippine, Francia, Giappone, Gran Bretagna, India, Indonesia, Malaysia, Thailandia, Unione Europea, Usa.

Come concordato al Pacific Islands Forum, il presidente delle isole Marshall, Cristopher Loeak, a fine settembre presenterà la dichiarazione di Majuro al Segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, durante l’Assemblea generale delle Nazioni Unite che inizierà il  23 settembre ed offrirà al mondo la Dichiarazione come  un «Regalo del Pacifico».

Ecco il testo integrale della Majuro Declaration for climate leadership:

1. Il cambiamento climatico è arrivato, e minaccia il benessere dei popoli del Pacifico e del mondo intero.

2 . C’è un consenso scientifico schiacciante che le emissioni in questo secolo continueranno a causare  l’allarmante acidificazione degli oceani, la loro risalita, ed aumenteranno notevolmente la loro incidenza nel  mondo .

3 . Il 9 maggio 2013, atmosferico la concentrazione atmosferica di biossido di carbonio, misurata sulla vetta di Mauna Loa, nelle Hawaii, ha superato  le 400 parti per milione, per la prima volta da quando sono iniziate le misurazioni . Oltrepassando questa soglia storica , il mondo è entrato in una nuova zona di pericolo. A meno che non cambiamo rapidamente rotta , le temperature medie globali sono proiettate verso  un aumento di 4° C o più, con conseguente senza precedenti per l’umanità e per l’ambiente

4 . Noi, i leader del Pacific Islands Forum ,  chiediamo un’azione a tutti i livelli per ridurre e di rispondere con urgenza al cambiamento climatico, al fine di garantire la sopravvivenza e la vitalità di tutti i piccoli Stati insulari del Pacifico in via di sviluppo , in particolare gli Sati degli atolli meno elevati ed altri Paesi e regioni vulnerabili di tutto il mondo .

5 . Allo stesso tempo , riconosciamo che è necessaria una rivoluzione energetica necessaria e trasformazione economica per uno sviluppo low-carbon per migliorare la nostra sicurezza, proteggere e garantire la sostenibilità delle nostre risorse naturali e dell’ambiente, e per migliorare la salute del nostro popolo .

La nostra responsabilità è quella di agire

6 . Confermiamo la nostra responsabilità per ogni atto necessario per ridurre l’inquinamento da  gas serra, al fine di scongiurare la crisi climatica per le generazioni presenti e future.

7 . La responsabilità di tutti di agire ricade su  ogni governo , ogni azienda , ogni organizzazione e ogni persona che abbia la capacità di farlo , sia individualmente che collettivamente .

Il nostro impegno per essere Climate Leaders

8 . Ci impegniamo ad essere Climate Leaders

9 . Guidare è agire. A sostegno di questa Dichiarazione, un governo, un’ entità economica, una compagnia, un’organizzazioni della società civile o un individuo si impegna a dimostrare la sua leadership climatica con un’azione che contribuisca alla rapida riduzione ed alla phase down dell’inquinamento dei gas serra .

10. Riconoscendo la nostra vulnerabilità unica al  cambiamento climatico, agli impatti catastrofici previsti sulla sicurezza ed il sostentamento del nostro popolo   ed i significativi benefici che vengono dalla nostra transizione verso le fonti di energia rinnovabile , pulita e sostenibile , noi, i leader del Pacific Islands Forum, confermiamo la nostra leadership climatica  sotto forma degli impegni elencati alla fine di questa Dichiarazione . Vogliamo fare ancora di più .

11. Invitiamo i nostri partner a migliorare , accelerare e garantire l’effettiva concessione del loro sostegno alla progettazione ed all’attuazione degli impegni per i  piccoli Stati insulari del Pacifico in via di sviluppo .

12 . Chiediamo anche ad altri, in particolare i nostri Post- Forum Dialogue Partners , di contribuire alla rapida riduzione e alla phase down  dell’inquinamento dei gas serra. Per chi sostiene questa dichiarazione, vengono elencati  impegni specifici che contribuiscono, con più di sforzi  di precedenti  alla rapida riduzione ed alla  phase down dell’inquinamento da  gas serra, e li sottopongono al Presidente del Pacific Islands Forum per aderire a questa Dichiarazione.

13 . Questa dichiarazione è una piattaforma per una spirale ascendente di azioni per ridurre con urgenza  l’inquinamento da  gas serra e per la phase down.  Chi sostiene questa Dichiarazione è fortemente incoraggiati a continuare a aumentare gli sforzi presentando una lista di ulteriori impegni specifici che contribuiscono più degli sforzi precedenti ad una rapida riduzione ed alla phase down dell’inquinamento da gas  serra.

14 . Inoltre, ci impegniamo ad accelerare e intensificare i nostri sforzi per prepararsi e adattarsi agli impatti dell’intensificazione dei cambiamenti climatici ed a sviluppare ulteriormente ed attuare politiche, strategie e quadri legislativi, con il supporto, ove necessario, delle nostre essenziali infrastrutture fisiche a prova di clima,  ad adattare i nostri principali settori economici e ad assicurare  uno sviluppo sostenibile resiliente  ai cambiamenti climatici per le generazioni presenti e future .

15 . Questa dichiarazione sarà presentata dal presidente del Forum delle Isole del Pacifico, al Segretario generale delle Nazioni Unite come contributo ai suoi sforzi per catalizzare un’ambiziosa azione per il clima e mobilitare la volontà politica per un accordo sul cambiamento climatico ambizioso e giuridicamente vincolante universale nel 2015.

16 . Questa dichiarazione e le azioni sotto di essa sono destinate a completare , rafforzare e aumentare i processi in corso e gli impegni già realizzati, compresi quelli nell’ambito della United Nations Framework Convention on Climate Change e del suo Protocollo di Kyoto .

17. Abbiamo concordato di esaminare lo stato e l’attuazione di questa dichiarazione al 45esimo meeting  dei Pacific Island Forum Leaders.

Adottata a Majuro, Repubblica delle Isole Marshall,  il quinto  giorno del mese di settembre 2013.