In Italia pioggia e maltempo, ma nel mondo è stato il quarto luglio più caldo della storia

Appena diffusi i nuovi dati Noaa

[20 agosto 2014]

A vederlo dall’Italia dove l’estate praticamente non è neanche cominciata non sembra proprio, ma il luglio 2014 è stato il quarto più caldo da quando si registrano i dati delle temperature a livello globale, mentre il periodo gennaio-luglio è stato il terzo più caldo.

A dirlo è la  National Oceanic and Atmospheric Administration Usa (Noaa) e la classifica, che tiene conto delle temperature medie sulla superficie terrestre e degli  oceani di tutto il mondo, arriva dopo una serie di record di caldo primaverili ed estivi.

La Noaa aveva già classificato come caldo record  quello del giugno 2014, con temperature degli oceani particolarmente alte che vanno ad aggiungere calore al global warming, anche il maggio 2014 è stato classificato come il più caldo mai registrato ed il 39esimo maggio consecutivo con temperature più calde delle medie precedenti. Secondo la Japan Meteorological Agency  la scorsa primavera ha anche battuto tutti i record di caldo ed il periodo marzo-maggio è stato il più caldo mai registrato. La Noaa non è l’unica agenzia Usa che fa misurazioni delle temperature globali, ma le classifiche differiscono leggermente da agenzia ad agenzia.  I dati delle temperature  della Nasa avevano classificato luglio 2014 come l’11esimo più caldo mai registrato.

Mentre in Italia a luglio pioveva e sembrava ottobre, nel nord Europa e nell’Artico faceva un caldo mediterraneo  e mentre gli Usa orientali sperimentato temperature inferiori alla media, negli Stati Uniti occidentali, come gran parte del resto del mondo, era più caldo rispetto alla media.

Le temperature calde nel West Usa, insieme ad estese e prolungate siccità in alcune aree, come la California,  hanno provocato danni per 4 miliardi di dollari tra gennaio e maggio.

A livello mondiale le temperature di luglio sono state di 1,15 gradi centigradi al di sopra della media. Il  luglio più caldo mai registrato, che secondo la Noaa è stato quello del 1998, ha avuto temperature che erano 1,31° C superiore alla media.

Nel rapporto Noaa sul luglio 2014  si legge che «Nel complesso, 32 Paesi in tutti i continenti tranne l’Antartide hanno avuto  almeno una stazione che g ha segnalato una temperatura alta record per luglio. Gli Stati Uniti e la Federazione russa avevano ognuno diverse stazioni che hanno riportato temperature calde da record, così come diverse stazioni con freddo record per il mese. In nressun altro Paese le stazioni hanno segnalato un record di temperatura fredda a luglio».

Lo scorso aprile è stato il più caldo mai registrato al mondo «con temperature calde che stanno diventando comuni – dicono alla Noaa – l’ultima volta che la Terra ha sperimentato un raffreddamento rispetto alla media ad aprile è stato nel 1976». L’aprile 2014  è stato anche il primo mese nella storia con livelli di CO2 superiori a 400 parti per milione e maggio e giugno hanno continuato questa tendenza.