In Louisiana deraglia un altro treno carico di prodotti chimici pericolosi. Case evacuate e strade chiuse

[5 agosto 2013]

A Lawtell, una cittadina a 60 miglia da Baton Rouge, in Louisiana, sono state fatte evacuare almeno 100 famiglie dopo che alle 15,30 di domenica è deragliato un treno con 26 vagoni della Union Pacific con un carico di sostanze pericolose. Attualmente sono al lavoro le squadre di bonifica e la polizia della Louisiana ha chiuso la US Highway 190 che corre parallela alla ferrovia e sulla quale il traffico non sarà consentito per almeno due giorni. E’ stata inoltre realizzata una zona vietata al traffico intorno alla zona di evacuazione

Il portavoce della Union Pacific, Raquel Espinoza, ha detto che l’evacuazione dei cittadini e le altre misure di sicurezza si sono rese necessarie perché uno dei vagoni sversava idrossido di sodio, che, se inalato o a contatto con la pelle, può causare lesioni o addirittura la morte. Un altro vagone perdeva olio lubrificante. Ma la polizia tranquillizza dicendo che si tratta di perdite contenute.

Ma il governatore della Louisiana, Bobby Jindal, non è così tranquillo e, dopo aver sorvolato l’area dell’incidente in elicottero,  ha detto che «ogni volta che avviene una dispersione di un prodotto nell’ambiente, questo è un problema serio. Nessuno conosce l’entità del danno. Riusciremo a capirlo nelle prossime 24 ore».

Espinoza ha confermato che un altro vagone danneggiato trasportava cloruro di vinile, ma non mostrerebbe perdite, comunque il team di bonifica deve stare molto attento, visto che il cloruro di vinile è estremamente infiammabile.

L’ennesimo deragliamento riporta all’attenzione il problema dei molti treni che attraversano gli Usa e il Canada carichi di petrolio e altre sostanze ancora più pericolose e soprattutto il tema delle norme di sicurezza. Viene fuori che a bordo del treno c’erano solo due persone: il conduttore e un ingegnere, che non sembrano aver subito danni od essere entrati in contatto con sostanze tossiche. Solo una persona che si trovava vicino alla ferrovia al momento del deragliamento ha accusato bruciore agli occhi, ma ha rifiutato il ricovero in ospedale.

Espinosa ha assicurato: «Stiamo portando le attrezzature per assicurarci di rimuovere tutto questo nel modo più sicuro». La Union Pacific dice di non sapere cosa abbia causato il deragliamento ed Espinoza ha detto che le traversine ferroviarie erano state sostituite nel  2011 e che il tratto di ferrovia dove è avvenuto l’incidente era stato addirittura ispezionato solo  tre ore prima.