Obiettio: migliorare l’ambiente e dare più spazio a pedoni e ciclisti

Pechino costruirà una rete di 1.000 Km di vie verdi contro l’inquinamento atmosferico

[1 agosto 2013]

Dopo i terribili precedenti di gennaio, quando la città di Pechino fu letteralmente inghiottita per giorni da una fittissima nebbia carica di smog, il governo municipale ha annunciato che «La capitale cinese costruirà entro 5 anni più di 1.000 chilometri di vie “verdi” al fine di lottare contro l’inquinamento dell’aria». La costruzione di questa rete di percorsi verdi dovrebbe cominciare già quest’anno nel centro urbano di Pechino e poi estendersi all’immensa periferia della megalopoli cinese.

Xiao Huili, della Commissione dello sviluppo e della riforma di Pechino, ha spiegato che  «Questo progetto, i cui costi raggiungono i 3 miliardi di yuan (485,7 milioni di dollari), creerà una reste di vie verdi che collegherà più di 200 parchi o siti turistici e storici della città, questi percorsi simili a dei parchi offriranno maggior spazio ai pedoni ed ai ciclisti, che si lamentano spesso del fatto che i veicoli occupino le loro piste durante le ore di punta, ed incoraggeranno più gente a spostarsi in maniera più ecologica».

Secondo le statistiche ufficiali, a Pechino alla fine del 2012 c’erano 5,2 milioni di veicoli e un rapporto pubblicato a febbraio dall’Accademia delle scienze della Cina confermava che «Le emissioni prodotte dai veicoli costituiscono una delle principali fonti di inquinamento dell’aria nella capitale».

Secondo  Xiao, «Le vie verdi serviranno anche a migliorare l’ambiente e ad attenuare lo smog che soffoca questa gigantesca città di 20 milioni di abitanti».