L’aereo solare svizzero attraversa l’America senza consumare una goccia di carburante

In preparazione il giro del mondo areo ad energia solare per il 2015

[8 luglio 2013]

Solar Impulse, l’aereo solare dei trasvolatori/inventori svizzeri Bertrand Piccard ed André Borschberg, è atterrato con successo all’aeroporto internazionale  John F. Kennedy di New York, segnando una svolta nella storia dell’aviazione: per la prima volta un aereo è stato in grado di volare, di giorno come di notte, attraverso tutti gli Stati Uniti d’America grazie solo all’energia solare.

Ai comandi dell’aereo solare c’era Borschberg, amministratore delegato e co-fondatore di  Solar Impulse, ed è atterrato a New York il 6 luglio alle 23,09 ora locale, con un anticipo di 3 ore rispetto al previsto, a causa di uno strappo nel tessuto sulla parte inferiore dell’ala sinistra. Solar Impulse era decollato per la sua ultima tappa dall’aeroporto di Washington-Dulles alle 4,46 ora lcale e il volo dell’ultima tappa statunitense è durato  18 ore e  23 minuti.

Poco dopo l’atterraggio a New York Borschberg  ha spiegato che «quest’ultima tappa è stata particolarmente difficile a causa della lacerazione del tessuto dell’ala sinistra. Questo incidente ha obbligato il team a prendere in considerazioni tutti i possibili scenari; è stato anche preso in considerazione che mi lanciassi col paracadute sopra l’Atlantico. Questo tipo di problema va di pari passo con tutte le imprese sperimentali. Ma alla fine questo incidente non ci ha impedito di avere successo nella nostra missione Across America e ci ha dato anche un’esperienza inestimabile per la preparazione del giro del mondo del 2015. Ci teniamo ad esprimere la nostra gratitudine a tutte le autorità aeroportuali e governative, senza le quali questa missione sarebbe stata impossibile».

L’arrivo di Solar Impulse a New York è il culmine di questo ambizioso progetto internazionale negli Usa che, come sanno i lettori di greenreport.it, ha preso il via  il 3 maggio a San Francisco, in California. In totale l’aereo solare ha volato 105 ore e  41 minuti e percorso 3.511 miglia, circa 5.649 km, ad una velocità media di 28,8 nodi. Piccard e Borschberg si sono avvicendati ai comandi dell’aereo che ha effettuato 5 scali: Phoenix, Dallas-Fort Worth, Saint-Louis, Cincinnati e Washington. In ognuna di queste tappe il team svizzero ha organizzato giornate a porte aperte di incontri con leder politici, come il segretario all’energia Usa  Ernest Moniz, per promuovere le tecnologie pulite, il risparmio energetico e le energie rinnovabili.

Piccard, presidente e pilota di Solar Impulse,  conclude: «La traversata degli Stati Uniti da una costa all’altra è sempre stata una tappa mitica ambiziosa per i pionieri dell’aviazione. Durante tutta la missione abbiamo dovuto trovare delle soluzioni per far fronte a numerose situazioni impreviste. Questo ci ha obbligato a sviluppare delle nuove competenze e strategie. Questo periplo attraverso gli Usa ci ha permesso di ampliare i limiti delle tecnologie pulite e delle energie rinnovabili a dei livelli senza precedenti».

U.M.