«Il parlamento corregga la norma e approvi la legge contro il consumo di suolo»

Consumo di suolo, ci risiamo: oneri urbanizzazione per spese correnti Comuni

Legambiente: «Pericoloso incentivo alle lottizzazioni, in contrasto con le dichiarazioni del governo»

[1 dicembre 2014]

E’ netto il dissenso di Legambiente sull’emendamento alla legge di Stabilità, proposto dal governo e approvato alla Camera, che proroga per tutto il 2015 la possibilità di usare ancora almeno il 50% degli oneri di urbanizzazione per le spese correnti dei Comuni.

Secondo il presidente dell’associazione ambientalista, Vittorio Cogliati Dezza, è «Un grave errore che ci auguriamo il Parlamento corregga al più presto. Perché non è questa la risposta ai problemi di cassa delle amministrazioni locali, né alla crisi del settore edilizio, mentre potrebbero essere molto gravi le ripercussioni del provvedimento sull’ambiente e il territorio già martoriato da una cementificazione selvaggia».

Infatti, per il Cigno Verde l’emendamento  «rappresenta un pericoloso incentivo ad accordare lottizzazioni edilizie per ripianare i bilanci. Inoltre, contraddice quanto previsto dal disegno di legge, ancora in attesa di approvazione, sul consumo di suolo, che vieta questo impiego degli oneri di urbanizzazione».

Cogliati Dezza fa notare che «I ministri dell’agricoltura e dell’ambiente, Maurizio Martina e Gian Luca Galletti, sono recentemente intervenuti a sottolineare l’impegno del governo contro il consumo di suolo ci auguriamo che intervengano quanto prima a restituire coerenza alle proposte del governo».