A Livorno la prima colonnina di ricarica per le auto elettriche

Enel: «È l'inizio di un percorso che ci auguriamo sia lungo e sempre più rinnovabile»

[4 agosto 2014]

Arriva anche a Livorno la prima infrastruttura di ricarica per le auto elettriche, a firma Enel. A tagliare il nastro – questa mattina in piazza del Municipio – o meglio a effettuare il primo pieno di elettricità dell’electric drive, sono stati l’assessore all’Ambiente e alla mobilità Giovanni Gordiani, il responsabile Enel Infrastrutture e Reti zona di Livorno Alberto Breschi, e Giuseppe Meduri di Enel Relazioni Esterne Territoriali Centro Italia.

«Un primo passo verso la mobilità sostenibile a Livorno – ha detto l’assessore Gordiani – che costituisce un’azione concreta per incentivare l’utilizzo dell’auto elettrica in città e per diffondere una vera e propria cultura della sostenibilità, caratterizzata da comportamenti e stili di vita».

La nuova colonnina, installata da Enel Distribuzione, è del tipo Pole Station e può ricaricare a 3kW (slow) o a 22 kW (quick) e garantisce l’alimentazione dei veicoli di nuova generazione così come del parco di veicoli già circolante con una ricarica “intelligente” e “interoperabile”. L’interoperabilità è particolarmente importante perché il possessore del mezzo elettrico, con la sua electric card fornita dal venditore di elettricità, può effettuare la ricarica indipendentemente dal venditore con cui è contrattualizzato. Le infrastrutture Enel consentono così una ricarica innovativa e interamente telegestita da remoto, in cui l’identificazione dell’utente avviene tramite la card dedicata, per un uso semplice, comodo e sicuro della stazione.

La nuova colonnina di Livorno si aggiunge a quelle già presenti a Pisa, Cascina, Volterra oltre alla rete diffusa nelle altre città del centro Italia come Perugia, Bologna, Forlì, Genova e molte altre. Si tratta di una rete di infrastrutture in continua espansione che permetterà di ricaricare l’auto anche nel corso di un viaggio. Caratteristiche e posizione delle colonnine sono consultabili sul sito eneldrive.it e utilizzando l’apposita App EnelDrive grazie alla quale è possibile monitorare in tempo reale la rete dell’infrastruttura di ricarica, la colonnina più vicina e se è libera oppure occupata.

«Siamo leader nel settore della mobilità elettrica – ha detto Alberto Breschi – e a Livorno vogliamo sviluppare una collaborazione con l’amministrazione comunale, le associazioni di categoria, i cittadini e tutti i soggetti attivi in città per diffondere la mobilità elettrica e sostenibile. Questa infrastruttura di ricarica è quindi l’inizio di un percorso che ci auguriamo sia lungo e sempre più rinnovabile, come del resto è l’approvvigionamento di questa colonnina che arriva totalmente da fonti rinnovabili».