Venti forti su Arcipelago Toscano e coste

Maltempo, Toscana ancora in forte allerta da martedi a mercoledì notte

Allerta elevata per Fiora e Albegna; rischi per Magra, Versilia, Serchio e Basso Serchio

[3 novembre 2014]

In un comunicato la Protezione civile regionale dalla Sala operativa permanente della Regione Toscana avvisa che «Scatta domani l’allerta maltempo in tutta la Toscana fino a mercoledì notte. Sono interessate tutte le province. Previsti pioggia e temporali intensi, mare agitato e vento forte».

alla mattina del  4 novembre alle ore 10 fino alle ore 8 di mercoledì 5, sull’Arcipelago Toscano e il litorale centro meridionale, l’allerta riguarda i possibili effetti del vento forte di scirocco fino a burrasca: «L’allerta per mareggiate scatta alle 15 di domani fino alle ore 13 di mercoledì 5 novembre 2014. Le previsioni sono di mare agitato al largo, sulle coste dell’Arcipelago e del litorale centro meridionale esposte al flusso di scirocco».

Nel tardo pomeriggio, intorno alle ore 18, e ino alla mezzanotte di mercoledì scatta l’allerta per pioggia e forti temporali nei  bacini Magra, Versilia, Serchio e Basso Serchio. Il resto del territorio regionale non verrà risparmiato: l’allerta scatta più tardi, intorno alla mezzanotte, con durata fino alla mezzanotte di mercoledì 5 e alla Protezione Civile dicono che «Dalla sera di domani si prevedono infatti precipitazioni diffuse e forti temporali nelle zone nord-occidentali della regione in estensione al resto della regione fin dalle prime ore di mercoledì.  Le precipitazioni a carattere temporalesco di forte intensità saranno associate a possibili colpi di vento e grandinate, in estensione dalla zone costiere verso l’interno».

Un’allerta elevata per i bacini, , in considerazione degli effetti delle criticità delle settimane scorse, è stata emessa nel grossetano per i  bacini  del Fiora e dell’Albegna «per indicare un livello di attenzione particolare».  Ma la nota sottolinea che «Gli effetti previsti saranno comunque da tenere ben in considerazione per tutto il territorio regionale. Saranno possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovute a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibili allagamenti delle sedi stradali urbane ed extraurbane e nelle aree contigue all’alveo dei corsi d’acqua. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica».

La protezione civile raccomanda quindi, in generale per tutto il territorio toscano, «La massima attenzione alla guida durante i fenomeni più intensi, di procedere con cautela e prestare particolare attenzione nell’attraversamento di zone depresse, di sottopassi stradali o attraversamento di corsi d’acqua. Si raccomanda inoltre di non sostare nelle zone prossime ai corsi d’acqua e nei locali interrati soggetti a possibile allagamento».

Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana, accessibile a questo indirizzo:

http://www.regione.toscana.it/allertameteo