Autostrada Tirrenica: progetti privati e costi pubblici. Il 15 novembre incontro a Capalbio

[12 novembre 2014]

Le associazioni contro l’Autostrada Tirrenica (Wwf, Fai, Legambiente, Rete dei comitati per la difesa del territorio, Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli e Comitato per la bellezza)  organizzano a Capalbio sabato 15 novembre un incontro pubblico di informazione e dibattito sulla situazione che si è venuta a creare dopo il Decreto Sblocca Italia e l’impegno di project financing da parte di Sat, senza oneri per lo Stato che si sta sgretolando.

Con l’iniziativa “La strada statale Aurelia sicura subito. Ciontro l’Autostrada della Maremma: progetti privati e costi pubblici”, associazioni e i comitati propongono ancora una volta di «abbandonare il progetto autostradale e di puntare forte sulla messa in sicurezza dell’attuale Aurelia».

L’incontro si terrà a partire dalle 9,30  alla Sala Tirreno di Borgo Carige, a Capalbio. Ecco il programma:  completo: .

La storia infinita dell’Autostrada della Maremma. A che punto siamo.

Edoardo Zanchini, vicepresidente Legambiente Nazionale

I nodi irrisolti del progetto SAT del 2011: Traffico locale, pedaggio, tecnologie.

Maria Rosa Vittadini, docente di Analisi urbane e territoriali. Università IUAV

Il progetto ANAS del 2000 ed i problemi del progetto SAT 2011: inserimento nel territorio e impatto ambientale. Valentino Podestà, Rete dei Comitati per la difesa del territorio

Il Piano Economico e Finanziario di SAT che non c’è. I privati vogliono risorse pubbliche.

Anna Donati. Green Italia, esperta mobilità ed infrastrutture

La riapertura della procedura d’infrazione sulla SAT dalla Commissione Europea. La posizione del Governo Italiano. 

Stefano Lenzi, responsabile relazioni istituzionali Wef Italia

Ore 12.00

Azioni comuni per l’Aurelia Sicura Subito. Interventi di:

Luigi Bellumori, Sindaco di Capalbio

Angelo Gentili, Segreteria nazionale Legambiente

Luciano Piccolotti, Consigliere M5S Capalbio

Gianni Mattioli, Presidenza Nazionale SEL

Interventi degli invitati e partecipanti.

Italia Nostra aderisce all’iniziativa e Nicola Caracciolo, Presidente onorario di Italia Nostra Toscana, interverrà a nome dell’associazione.

Conclusioni:

Vittorio Emiliani. Comitato per la Bellezza