Disagi treni a luglio, in Toscana un bonus del 20% e interventi per manutenzione e sicurezza

[28 luglio 2015]

Teno Firenze

 

Il vertice tra Vincenzo Ceccarell, assessore regionale ai trasporti e  Orazio Iacono, direttore della Divisione Passeggeri Regionale di  Trenitalia, ha stabilito alcune azioni per  tamponare l’andamento critico del servizio ferroviario regionale nel mese di luglio: «Un bonus del 20% per tutti gli abbonati regionali Trenitalia (relativo al mese di luglio, che sarà pagato ad ottobre), un piano straordinario di manutenzione, investimenti per dotare anche i Minuetto di telecamere di videosorveglianza e  la creazione di un pool ‘antievasione’ mobile da parte di Trenitalia».

Ceccarelli  ha sottolineato che «In questi giorni sulle linee regionali è accaduto di tutto intervenire, ma vogliamo farlo in maniera costruttiva, senza dimenticare che nei primi sei mesi dell’anno avevamo registrato costanti miglioramenti dei parametri che misurano la regolarità del servizio. E’ da qui che vogliamo ripartire. Per far questo abbiamo chiesto un impegno straordinario e nuovi investimenti a Trenitalia. Abbiamo ottenuto risposte concrete, che verranno attivate subito e che speriamo siano sufficienti a interrompere il trend negativo di Luglio e riprendere il percorso virtuoso precedentemente avviato. Abbiamo anche fatto un ulteriore passo in avanti verso la firma del contratto-ponte di servizio, che avverrà a settembre, con ulteriori importanti novità che saranno definite nel prossimo mese».

Per migliorare subito le condizioni di viaggio, Trenitalia ha annunciato «un potenziamento il sabato e l’apertura straordinaria di domenica nel mese di agosto dell’officina di manutenzione dell’Osmannoro, con un aumento sensibile del personale impiegato e l’obiettivo di una forte intensificazione dell’attività di manutenzione».
L’incontro è stato anche l’occasione per discutere di sicurezza, di competenza delle forze dell’ordine, ma Trenitalia si è impegnata . a garantire lo stesso standard di controllo su tutti i treni ed a «implementare il sistema di videosorveglianza sui  treni Minuetto Diesel, per adeguarlo a quello presente sui treni di più recente fabbricazione (come i Vivalto, gli Swing e i Jazz), con l’obiettivo di consentire la visione di ciò che accade a bordo in diretta sui monitor dei treni, visibili sia dal personale di bordo che da tutti i passeggeri».

Per aumentare i controlli dei biglietti e limitare il fenomeno dell’evasione, Trenitalia  ha annunciato l’attivazione di un pool “antievasione mobile” «che agirà in team nelle varie Regioni con verifiche intensive a terra e a bordo».