Ferrovia Montecatini-Lucca, firmata la convenzione per il raddoppio

I lavori dovrebbero partire ad ottobre e terminare nel 2019

[10 aprile 2015]

Dopo aver firmato il protocollo d’intesa per lo sviluppo delle infrastrutture ferroviarie in Toscana – ne parliamo in un’atra pagina dl giornale – Regione Toscana e Rete Ferroviaria Italiana (RFI) hanno sottoscritto una convenzione per raddoppiare la linea ferroviaria Pistoia-Lucca nella tratta da Montecatini Terme a Lucca convenzione, che permetterà a Regione e RFI «Di portare a termine l’iter progettuale e completare un’opera molto attesa e strategica per migliorare il trasporto di persone e merci».

I lavori per il raddoppio della tratta tra Pistoia e Montecatini – una richiesta storica di pendolari ed ambientalisti – dovrebbero partire già ad ottobre, mentre l’avvio del raddoppio del tratto Montecatini-Lucca è previsto nel 2016. La Regione dice che «Entrambi i cantieri dovrebbero essere chiusi entro il 2019».

Sulla linea Pistoia-Lucca sono già in corso interventi propedeutici al raddoppio del tratto Pistoia-Montecatini Terme per 35 milioni di euro, finanziati dalla Regione. Si tratta di pere per la velocizzazione della linea e l’eliminazione dei passaggi a livello e per il  miglioramento dell’efficienza e dell’affidabilità complessiva di tutta la Firenze-Pistoia-Lucca-Viareggio. A queste risorse della Regione si sono aggiunti circa 8 milioni di euro di RFI per la già avvenuta realizzazione di un “apparato centrale computerizzato multistazione” nelle stazioni di Pistoia, Serravalle e Montecatini.

Secondo la Convenzione firmata dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e dall’amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile, «La Regione destinerà alla realizzazione dell’opera circa 12,5 milioni all’anno per 20 anni, una cifra importante che si sommerà a 223 milioni di risorse statali (cifra comprensiva dei finanziamenti previsti dal decreto “Sblocca Italia”), oltre a collaborare attivamente per fornire le autorizzazioni necessarie allo sviluppo della progettazione».

RFI sarà responsabile dell’attuazione degli investimenti: «Entro tre mesi da oggi RFI dovrà avviare il procedimento di affidamento delle attività progettuali per l’aggiornamento del progetto preliminare di raddoppio della sub-tratta Montecatini–Lucca, al fine di concludere l’iter amministrativo per l’approvazione dell’intera opera ed avviare l’appalto nei tempi previsti. Ogni anno fornirà alla Regione la rendicontazione economica, mentre ogni sei mesi dovrà illustrare lo stato di avanzamento dei lavori».