La nuova generazione di autobus Usa è elettrica e si ricarica in 5 minuti (VIDEO)

Dalla Cina alla Svizzera, il futuro del trasporto low-carbon è qui, ed è elettrizzante

[25 maggio 2016]

Proterra 1

Intervistato da Joe Romm di ClimateProgress, Ryan Popple, il presidente e CEO di Proterra, la compagnia leader degli  autobus elettrici statunitensi, ha detto che «Alla fine, tutto ciò che ha un ciclo di guida urbano sarà un veicolo elettrico. Il futuro del trasporto non è il diesel più pulito, gli ibridi, il gas o gli autobus a celle  combustibili ad idrogeno. Il prezzo in rapido calo delle batterie elettriche, insieme alla nuova tecnologia fast-charging, farà sembrare la competizione obsoleto. In questo momento, la domanda più importante non è quale tecnologia vincerà nel mercato degli autobus, è quanto velocemente diventerà all-electrics e se Proterra può tenere testa alla concorrenza cinese, come il veicolo elettrico gigante BYD».

Popple  si è concentrato sull’elettrificazione del mercato dei trasporti pubblici e crede che «Sarà al 100% o elettrico in un decennio o giù di lì».

La previsione di Popple di autobus tutti elettrici può sembrare ambiziosa come quella di Elon Musk per le auto, forse perché ha lavorato come senior director finanziario della Tesla  e, come Tesla, Proterra non sta mettendo nuove batterie in vecchi progetti di auto,  ma  ha ridisegnato il bus da zero per ottimizzare la trazione elettrica con rapida capacità di ricarica.

Proterra prima costruiva e vendeva autobus a celle combustibile a idrogeno,  poi i prezzi delle batterie sono crollati e ora Popple dice che «Il motivo per cui non commercializzo un autobus a celle combustibile a idrogeno per i clienti è che per loro si tratta di una scelta davvero pessima». Secondo lui, i veicoli a celle a combustibile di idrogeno sono problematici e il successo dei veicoli elettrici «Semplicemente non lascia uno spazio significativo (o razionale) nel  mercato per i veicoli a idrogeno, grandi o piccoli».

Gli autobus elettrici da 40 piedi di ProTerra hanno un’’efficienza carburante equivalente a 22 miglia per gallone, con un costo di rifornimento per-miglio che va da un quinto a un quarto dei bus a diesel, ibridi e a gas. Inolte i bus elettriv ci di nuova generazione hanno costi di manutenzione mloto più bassi e, durante la normale durata di vita di un  bus urbano Usa – dai 10 ai 12 anni – il Proterra può risparmiare 400.000 dollari  in costi operativi totali rispetto a un bus a diesel.

Quindi, con il prezzo delle batterie in continuo calo è solo questione di tempo  prima che i costi dei bus elettrici, inizialmente più alti, diventino più economici per i minori costi di carburante e manutenzione. E a quanto pare ci siamo già arrivati: oggi, con le batterie da 300 dollari/kwh, Proterra in grado di vendere offrire in noleggio agli operatori privati ​​i bus elettrici allo stesso prezzo di quelli  diesel, ma con un risparmio mensile garantito. Si tratta di un meccanismo simile a quello che ha consentito il boom del fotovoltaico.

La cosa funziona e ha attirato molti finanziatori e  Proterra ha un arretrato di 1,5 anni per gli ordini, per un valore 100 milioni di dollari e sta aggiudicandosi la maggior parte delle sovvenzioni del No Emission Vehicle Deployment Program concesse dalla Federal Transit Authority.

Un altro game changer per I trasporti urbani è la ricarica superveloce su strada che elimina l’ultimo tallone d’Achille: co il suo on-route charging system, un bus Proterra può avere un’autonomia extra di due o tre ore in pochi minuti, consentendo inoltre di recuperare fino al 92% del  regenerative breaking, il che permette ad ogni bus per andare molto più avanti ad ogni carica. Proterra ha dimostrato che, utilizzando questo sistema, ii suoi bus possono viaggiare per  più di 700 miglia in 24 ore. .

Se la ricarica in 5 minuti di Proterra è veloce, quella utilizzata da una compagnia di autobus cinese è molto più veloce: la Zhuzhou Electric Locomotive, che è una filiale della CRRC, che produce treni ad alta velocità, utilizza super-condensatori per caricare le batterie per 5 chilometri in soli 10 secondi. Il bus si muove su una tratta di 11 Km con 24 fermate e la ricarica superveloce gli permette di andare avanti e indietro per tutto il tempo ad un decimo del costo energetico  di un autobus diesel, con un risparmio di carburante di 200.000 dollari per la durata di funzionamento dell’autobus elettrico.

La città di Ningbo, nella provincia dello Zhejiang, dove si trova la fabbrica di autobus Zhuzhou Electric Locomotive, nei prossimi 3 anni acquisterà .200 di questi autobus elettrici.

Nel 2013 la ABB ha fornito alla linea di trasporto pubblico di Ginevra un bus che utilizza una connessione wireless «Un flash system che può essere ricaricato in 15 secondi ad ogni fermata con un dispositivo in testata  che eroga 400 kilowatt di energia elettrica». Il prototipo e i test si sono rivelati un successo e Ginevra sta progettando un esteso utilizzo di questi bus elettrici.

Romm  è convinto che «Gli autobus elettrici con ricarica veloce o superfast sono un game-changer per arrivare a un trasporto a emissioni zero a prezzi accessibili. Per coloro che sono preoccupati che, nel prossimo decennio, dovremo far fronte ad un eccesso diurno di energia solare che avrà un effetto devastante sulla rete, dico: non abbiate paura, i produttori (e gli acquirenti) di veicoli elettrici sono ansiosi di vedere il giorno in cui potranno ricaricare i loro veicoli elettrici durante il giorno con energia rinnovabile abbondante e a basso costo. Per ripetere il principale punto di Poppel di proterra, “Alla fine, tutto ciò che ha un ciclo di guida urbano sarà un veicolo elettrico”. Questo significa che lo saranno camion dei rifiuti, furgoni, food carts/trucks, campus vans e così via. E che saranno al top del successo che Tesla, Nissan e GM avranno nel mercato dei veicoli personali. Il futuro del trasporto low-carbon è già qui, ed è elettrizzante».

Videogallery

  • Proterra EcoRide Electric Bus - How does it Charge?