L’Ue lancia un premio per i Piani di mobilità urbana sostenibile

[4 settembre 2013]

La Commissione europea ha promosso, anche per il 2013, un premio indirizzato alle istituzioni locali e regionali per “Piani di mobilità urbana sostenibili”. Il premio di quest’anno sarà incentrato sull’ integrazione delle politiche economiche, sociali e ambientali, quindi i Piani dovranno mostrare un approccio integrato e pragmatico che mettano in evidenza il superamento dei contrasti che talvolta si rilevano mettendo a confronto le politiche di settore.

«Quest’anno il premio sarà assegnato a piani che soddisfano criteri per la mobilità urbana sostenibile che rappresenta la più grande sfida in questo momento, vale a dire il bilanciamento pragmatico delle questioni economiche e sociali con quelle ambientali» ha dichiarato il vicepresidente della Commissione trasporti Siim Kallas.

Un piano di mobilità urbana sostenibile è un modo per le città e le autorità locali di fornire opzioni di trasporto integrate per soddisfare le esigenze di mobilità di chi vive e lavora in contesti urbani. Il premio annuale è parte della campagna di mobilità urbana sostenibile dell’Ue che mira a promuovere i vantaggi della combinazione di diverse modalità di trasporto sotto lo slogan, “fare il giusto mix”. Con l’ottica di incentivare i trasporti pubblici e ridurre la mobilità privata.

La campagna permetterà alle istituzioni locali e regionali di migliorare la sicurezza, ridurre l’ inquinamento atmosferico e acustico, e quindi incrementare la qualità della vita delle loro aree urbane. Il premio può essere assegnato alle città degli Stati membri dell’Unione europea e alla vincente andrà un importo di 10mila euro, oltre ad una maggiore visibilità a livello europeo, del suo Piano di mobilità. Nel 2012 il premio è andato ad Aberdeen, per l’attenzione alle politiche di partecipazione dei cittadini nei processi di pianificazione della mobilità urbana.

Le proposte possono essere presentate dal 2 settembre al 1 novembre 2013 con i dettagli  di ammissibilità e criteri di valutazione che possono essere visionati all’indirizzo http://dotherightmix.eu/