A Shenzhen tutti i bus sono elettrici: sono 16.000 con 510 stazioni e 5.000 dispositivi di ricarica

Circolano già 12.000 taxi elettrici e entro il 2020 saranno tutti “verdi”

[28 dicembre 2017]

A Shenzhen, la metropoli e zone economica speciale cinese che confina con Hong Kong, i 16.000 bus che circolano in città sono tutti elettrici.

Ne da l’annuncio oggi l’agenzia ufficiale cinese Xinhua che sottolinea: «Secondo la Commissione dei trasporti di Shenzen, per assicurare il loro buon funzionamento, Shenzhen dal 2009 ha costruito 510 stazioni di ricarica per i bus e installato 5.000 dispositivi di ricarica».

Oltre ai bus verdi Shenzhen promuove anche i taxi elettrici e sulle sue strade ne circolano già più di 12.500. Questa città sub provinciale con oltre 10 milioni e 600mila abitanti entro il 2020 dovrebbe sostituire tutti i suoi taxi a gasolio e benzina con auto elettriche e a energie rinnovabili.

Il portavoce della Commissione dei trasporti di Shenzen ha detto che «I  bus e i taxi elettrici svolgono un ruolo importante nella lotta condotta dalla città contro l’inquinamento atmosferico». Secondo la Commissione, «La quantità di biossido di carbonio emessa ogni anno dai bus elettrici è inferiore di 1,35 milioni di tonnellate rispetto a quella dei bus tradizionali. Inoltre, il sistema di trasporto elettrico contribuisce a ridurre l’inquinamento sonoro e l’effetto di caldo in città».

Xinhua ricorda che «Attualmente, numerose città cinesi incoraggiano le energie pulite, nel quadro degli sforzi del Paese  per proteggere l’ambiente».