Il sindaco Antonio Decaro al vertice dell’Associazione nazionale comuni italiani

Un “ambientalista dell’anno” è il nuovo presidente dell’Anci

Legambiente: «L’ottimo lavoro svolto a Bari rappresenta il miglior biglietto da visita»

[13 ottobre 2016]

antonio-decaro-anci

Nel 2008 Legambiente e La Nuova Ecologia gli avevano conferito il premio nazionale “Ambientalista dell’anno”, quando ancora era Assessore alla Mobilità e al Traffico di Bari: oggi Antonio Decaro, che nel frattempo è divenuto sindaco della città pugliese, è stato eletto come nuovo presidente dell’Anci –  l’Associazione nazionale dei comuni italiani – succedendo a Piero Fassino.

«L’ottimo lavoro svolto a Bari rappresenta il miglior biglietto da visita per il nuovo sindaco d’Italia», ha dichiarato la presidente nazionale di Legambiente Rossella Muroni, ricordando come  Legambiente negli anni abbia condiviso con Decaro numerose battaglie ambientali, a partire da quelle sulla mobilità sostenibile a Bari.

Nella sua relazione di apertura della XXXIII assemblea annuale Anci, il neo presidente ha già accennato la volontà di inserire nell’agenda di lavoro l’utilizzo di una quota parte dei fondi ETS per interventi sulla sostenibilità urbana, come anche la sperimentazione di un reddito che consenta un livello dignitoso di sussistenza ai soggetti a rischio esclusione sociale e l’attivazione di un piano pluriennale per ridurre al disagio abitativo.

«Con il sindaco Decaro sono stati compiuti i primi passi verso il cambiamento in tema di mobilità sostenibile – ricorda Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – Basti pensare all’istituzione del Park&Ride a Bari. La sua intraprendenza è valsa anche il Premio Comuni Bicicloni 2014 al capoluogo pugliese. A nome della Legambiente Puglia faccio quindi gli auguri di buon lavoro ad Antonio Decaro».