Nomina presidente del Parco regionale delle Alpi Apuane: appello al presidente della Regione Toscana

La lettera del Coordinamento Apuano a Enrico Rossi

[4 gennaio 2017]

Parco Apuane

Nel poker di nomi che la Comunità del Parco invierà alla Regione nei prossimi giorni, il Presidente Rossi scelga una figura di alto profilo, dotata davvero di comprovata esperienza e competenza in tema di parchi e biodiversità.

A questo proposito tutto il mondo ambientalista e la gran parte dei movimenti civici locali chiedono a gran voce un forte segnale di discontinuità rispetto al passato. Un segnale necessario e improntato, come il Presidente Rossi può ben intuire, al più elementare buonsenso. Se, infatti, fra un mese, dovessimo scoprire che l’attuale vertice dell’Ente Parco sarà confermato in blocco, dovremmo dedurne che anni di lotta sono stati vani, e le promesse del Presidente della Regione sulle Apuane, per tutelarne anche gli aspetti ambientali sono state solo abbagli. E che il Palazzo è profondamente impermeabile al sentire comune dei cittadini sulla grande questione della tutela delle Apuane.

A quel punto, una nuova stagione di fortissima conflittualità si profilerebbe all’orizzonte, con grave danno per la qualità delle relazioni democratiche, non solo locali.

Coordinamento Apuano

(Club Alpino Italiano, Legambiente, Italia Nostra, ReTe dei Comitati per la difesa del territorio, Wwf, Fai Toscana, Società dei Territorialisti, Associazione Amici delle Alpi Apuane, Salviamo le Apuane, Salviamo le Alpi Apuane)