Negli edifici nuovo colpo alle rinnovabili: col Milleproroghe slitta di un anno l’incremento virtuoso

assoRinnovabili chiede al governo di porre rimedio ripristinando i termini per gli obblighi

[31 gennaio 2014]

In sede di conversione del DL Milleproroghe è stato introdotto il rinvio dal 1/1/2014 al 1/1/2015 dell’obbligo di aumento della quota dal 20% al 35% delle fonti rinnovabili per usi termici negli edifici nuovi e ristrutturati.

«Questo provvedimento rappresenta l’ennesimo cambio in corsa delle regole a tutto svantaggio della generazione distribuita – afferma il Presidente Re Rebaudengo – Appare inconcepibile la scelta di rallentare un settore che ha dimostrato di essere una leva propulsiva per il comparto edilizio e più in generale per l’economia nel suo complesso».

assoRinnovabili chiede quindi al Governo di porre rimedio ripristinando i termini per gli obblighi minimi prescritti dal D.Lgs. 28/11.

di assoRinnovabili