Pesticidi approvato nuovo elenco Ue di 77 candidati alla sostituzione

[27 gennaio 2015]

Gli esperti degli Stati membri dell’Ue hanno approvato una proposta della Commissione europea di istituire un elenco di 77 candidati alla sostituzione. La Commissione Ue spiega che «I candidati per la sostituzione (CfS) sono antiparassitari per i quali le autorità nazionali devono effettuare una valutazione per stabilire se esistano alternative più favorevoli all’utilizzo del prodotto fitosanitario esistente, inclusi i metodi non chimici. L’obiettivo è quello di incoraggiare una protezione delle coltivazioni più sostenibile». L’immissione sul mercato dei pesticidi è disciplinata dal regolamento (CE) n 1107/2009, secondo il quale per qualificarsi come CfS, un principio attivo deve rispondere a criteri specifici in base alle proprietà in esso contenute (sia tossicologiche che ambientali). Il nuovo elenco approvato oggi è il risultato di una revisione globale delle sostanze attive attualmente sul mercato e di ampie consultazioni con gli stakeholders e si basa su uno studio indipendente (Ad-hoc study to support the initial establishment of the list of candidates for substitution as required in Article 80(7) of Regulation (EC) No 1107/2009) effettuato per conto della Commissione Ue da Food Chain Evaluation Consortium (Fcec) Civic Consulting, Agra CEAS Consulting, Van Dijk Management Consultants, Arcadia International. Lo studio contiene un’analisi completa di tutte le sostanze attive sul mercato al 31 gennaio 2013. La Commissione Ue dice che «I risultati dello studio hanno fornito una solida base probatoria per la quotazione di una sostanza attiva come CFS in una vasta banca dati che verrà aggiornato regolarmente. La lista non è né deve essere fraintesa come un elenco di sostanze vietate, né come una classifica della CfS. Tutte le sostanze attive che figurano nell’elenco saranno ancora disponibili sul mercato e sono considerate sicuri, ma potrebbero essere sostituite al momento in cui una valida alternativa si renda disponibile. I periodi di approvazione per la CfS sono limitati a un massimo di 7 anni. Tuttavia, non saranno interessati i periodi di approvazione in corso».