Prove biologiche, è a Livorno il laboratorio dell’eccellenza italiana

[4 febbraio 2014]

Il trofeo che può esibire il Centro Interuniversitario di Biologia Marina di Livorno è solo una serie di nove numeri, che nasconde però una capacità d’analisi al momento unica in Italia per quanto riguarda le prove biologiche di laboratorio. Al termine di un lungo percorso il Cibm è riuscito infatti a conseguire la certificazione 17025:2005, primo caso nel Bel Paese. Le prove biologiche ricoprono buona parte dei settori di attività del Cibm accreditate – comunicano dal Centro – e riguardano in particolare modo i sedimenti marini con la determinazione di metalli, granulometria ed i saggi eco tossicologici con Riccio di Mare e Corophium orientale, ma anche l’analisi delle comunità bentoniche di fondi mobili ed il riconoscimento di specie ittiche oggetto di pesca commerciale.

«Sempre più spesso sia a livello nazionale che internazionale si richiedono autorevolezza e garanzie crescenti circa la qualità e dei servizi prestati – ha commentato Massimo Gulì, presidente del Cibm e assessore all’Ambiente della città labronica – Anche la ricerca e la consulenza ambientale che ne può conseguire, sono chiamate non solo a garantire il rispetto dei requisiti legislativi nazionali ed europei, ma a porsi obiettivi di qualità sempre più alti. Il Cibm di Livorno anche in questo caso risulta un precursore a livello nazionale essendo tra l’altro il primo ed attualmente unico laboratorio ad accreditare alcune tipologie di prove biologiche. Il risultato conseguito è già motivo di grande soddisfazione ma costituisce solo un primo passo verso un percorso che ci pone l’obiettivo, ambizioso ma realizzabile, di conseguire l’accreditamento anche di tutte le prove di laboratorio che svolgiamo, comprese alcune attualmente in via di sperimentazione e tra le più innovative nell’ambito dell’ecologia marina».

La certificazione, precisano dal Centro, è stata rilasciata da “Accredia” che è l’unico ente nazionale autorizzato a svolgere attività di accreditamento in questo campo e tale accreditamento, che riguarda nel suo complesso, anche prove di laboratorio fisiche e chimiche, costituisce per il Cibm un elemento di conferma dell’eccellenza livornese delle proprie competenze di ricerca e consulenza nel campo della biologia marina.