Rifiuti, Alia ha un nuovo amministratore delegato: Alessia Scappini

Dopo le dimissioni di Livio Giannotti arriva un ingegnere chimico a guidare il gestore unico dell’Ato Toscana Centro

[26 settembre 2018]

Dopo 17 anni passati ai vertici della (complessa) gestione dei rifiuti urbani nell’area fiorentina, Livio Giannotti ha rassegnato le dimissioni dal ruolo di amministratore delegato di Alia, gestore unico e interamente pubblico del servizio nell’Ato Toscana Centro: un’azienda nata dalla fusione di Asm, Cis, Publiambiente e  Quadrifoglio per occuparsi – con una forza lavoro di oltre 1.800 addetti – di un bacino composto da 49 comuni e 1,5 milioni di abitanti, produttori ogni anno di circa 823 mila tonnellate di rifiuti.

Al vertice di questo colosso va ora l’ingegnere chimico Alessia Scappini, indicata ieri all’unanimità dai soci di Alia come nuovo componente del Cda e nominata come amministratore delegato. Si tratta di una nomina interna: Scappini vanta un curriculuminteramente dedicato alle tematiche ambientali, in particolare alla pianificazione e alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti, con una continuità di ricerca verso soluzioni innovative per i contesti ambientali. Da novembre 2017 era già direttore operativo di Alia.

«Esprimo un sentito ringraziamento – aggiunge il presidente il presidente dell’azienda, Paolo Regini – a nome mio e dei dipendenti di Alia al dott. Giannotti per il lavoro profuso nel percorso di fusione delle quattro aziende e nella costituzione di Alia, che è oggi una realtà efficiente, tra le prime del settore a livello nazionale, pronta ad accogliere nuove sfide. Faccio quindi i migliori auguri per un proficuo lavoro all’ing. Alessia Scappini, nuovo amministratore delegato, scelto dalla proprietà per l’impegno e la professionalità già dimostrate in Alia ed all’interno del sistema delle aziende del gruppo».