Bonifiche dei siti inquinati, dall’università di Pisa un master per i professionisti di domani

[25 novembre 2015]

bonifica industriale

Il dipartimento di Scienze della terra dell’università di Pisa ha attivato per la prima volta un master di II livello per formare personale altamente qualificato nella gestione dei siti inquinati: “esperti in bonifiche ambientali” che dovranno essere in grado di affrontare, attraverso l’acquisizione di competenze scientifiche, tecnologiche e modellistiche nonché di competenze normative, tutti gli interventi necessari al ripristino di zone inquinate partendo dal piano di caratterizzazione, passando all’analisi di rischio fino alla progettazione della bonifica secondo le tecnologie più avanzate.

Il percorso formativo prevede una serie di lezioni teoriche accompagnate da esercitazioni in laboratorio e sul terreno, analisi di “case history” con visite a siti bonificati, oltre a 400 ore di tirocinio presso enti operanti nel settore. Una scelta accademica attenta anche alle esigenze del territorio toscano, dove le aree che necessitano di bonifiche ambientali, e talvolta le attendono da lustri, certo non mancano.

Il master, che ha durata annuale (1500 ore di impegno per lo studente, pari a 60 CFU), inizierà il 25 gennaio 2016 ed è aperto a 20 laureati di II livello (laurea specialistica o magistrale) o equivalente in Geologia, Scienze ambientali, Chimica, Chimica industriale, Biologia, Biotecnologie, Ingegneria ambientale e altre lauree equipollenti oltre che a laureati in Giurisprudenza; a questi potranno aggiungersi un numero massimo di 30 uditori. Per quanti fossero interessati, il termine di scadenza per l’iscrizione è l’11 dicembre 2015.