Cenone di Capodanno a spreco alimentare zero. I sei consigli della Fao (VIDEO)

Disporre di abbastanza cibo è un privilegio. Non sprecate il vostro cibo!

[29 dicembre 2017]

In tutto il mondo, con piatti e usanze diverse, si celebrano feste di fine anno che diventano così il momento ideale per celebrare il cibo e apprezzarlo. Però, in alcune parti del mondo, le feste di fine anno sono diventate anche sinonimo di spreco alimentare.

La Fao ricorda che  un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo viene sprecato e che «Questo rappresenta 1,3 miliardi di tonnellate di derrate alimentari perdute o sprecate all’anno. Ma il cibo non è la sola cosa che va sprecata quando non viene consumata: tutte le risorse (come le sementi, l’acqua, gli alimenti per animali, ecc), il denaro e la manodopera che sono serviti a produrlo vanno egualmente perduti. Durante queste feste nelle quali celebriamo le persone e le cose che apprezziamo, facciamo in modo di non sprecare il cibo».

Ecco i 6 consigli della Fao per evitare e ridurre lo spreco alimentare al cenone di Capodanno:

  1. Siate realisti– Pianificate prima e non preparate da mangiare per 50 persone se solo 5 persone parteciperanno al vostro cenone.
  2. Congelate gli avanzi o offriteli ai vostri invitati– Se cucinate una quantità eccessiva di cibo, incitate i vostri invitati a portarsela a casa. E se resta del cibo mettetelo rapidamente nel congelatore per poterlo consumare in un altro momento. In generale, il cibo non deve essere lasciato a temperatura ambiente per più di 2 ore.
  3. Utilizzate gli avanzi durante il pranzo o la cena dell’indomani–  Su Internet esistono numerose ricette originali a base di avanzi. In effetti, divesrsi piatti come le casseroles, il gulasch, la fattoushe e la la panzanella sono nati dalla volontà di non sprecare la frutta, i legumi o anche gli avanzi di pane. Assicuratevi di conservare gli avanzi nel frigorifero e consumateli il più rapidamente possibile.
  4. Finite i vostri avanzi prima di cucinare un nuovo piatto – Il riflesso di preparare qualcosa di diverso per ogni pasto è abbastanza diffuso, ma, prima di cucinare un nuovo piatto, verificate che non sia rimasto qualcosa di già cucinato e che può essere ancora consumato senza rischio. Potete anche preparare un nuovo piatto utilizzando i vostri avanzi. Pensate semplicemente di evitare di riscaldare il cibo a di rimetterlo in frigorifero più tardi.
  5. Permettete ai vostri ospiti di servirsi da soli perché possano scegliere la quantità di cibo che desiderano – Anche se è molto piacevole servire i propri ospiti, quest’ultimi non potranno valutare la quantità che vogliono consumare e lascieranno tutto quel che è troppo. Permettere agli invitati di servirsi da soli significa che possono scegliere la quantità di cibo che vogliono mangiare. (Ecco un suggerimento per gli ospiti: quando vi si chiede di servirvi un pasto, non prendete più di quel che siete in grado di mangiare).
  6. Donate quel che non utilizzate – Se comprate lattine di pomodoro, dei prodotti secchi o altre derrate alimentari non deperibili che possono essere donati, ci sono numerosi organismi caritativi  locali che saranno felici di accettare questi prodotti. Verificate su Internet se esistono dei posti vicino a voi che accettano dei doni alimentari,

Durante questo periodo di feste, ricordatevi che il fatto di disporre di abbastanza cibo è un privilegio. Non sprecate il vostro cibo!

Videogallery

  • Cette vidéo changera ton regard sur la nourriture. La #FaimZéro commence avec toi.