Concordia, il M5S al ministro francese Royal «Ci dia la documentazione che non ci dà il nostro governo»

[18 luglio 2014]

Il ministro francese dell’ecologia, dello sviluppo sostenibile e dell’energia,la socialista Ségolène Royal (Nella foto), ha detto di aver ricevuto dal ministro dell’ambiente italiano Gian Luca Galletti tutti i documenti contenenti le misure di precauzione attuate riguardanti il traino della Costa Concordia dall’isola del Giglio a  Genova e sulla sicurezza dell’operazione che per un lungo tratto passerà davanti alle coste della Corsica.

In una nota la  Royal, spiega che Galletti «Ha indicato che le operazioni di spostamento della Costa Concordia, da parte della sua socità madre Carnival dovrebbero cominciare a partire da lunedi 21 luglio (ma sono già slittate  al 22, ndr), ha precisato che la nave non entrerà in alcun momento nelle acque territoriali francesi. Su richiesta di  Madame Royal, ha anche dato istruzioni perché i documenti e rapporti elaborati dalla società Carnival e dalla Protezione Civile italiana che precisano il percorso dello spostamento della Costa Concordia e le misure precauzionali prese (prevenzione, pompaggio, ecc.) siano trasmesse alla Francia, cosa che sarebbe avvenuta ierui.

I senatori del Movimento 5 Stelle Gianluca Castaldi e Gianni Girotto, che fanno parte della Commissione industria, commercio, turismo, energia,   hanno scritto al ministro dell’ecologia francese: «Pensi, Ministro Royal, che il 19 giugno 2014 avevamo chiesto anche noi in Senato, con una interrogazione allo stesso Ministro che le ha consegnato la documentazione, di conoscere, tra altre cose, tutte le procedure individuate dalle normative per prevenire ed evitare eventuali rischi o incidenti che potrebbero avere impatto sulla salute della popolazione e sull’ambiente; e di rendere pubbliche le misure adottate o che si intendono adottare per prevenire il rischio relativo all’eventuale rilascio dei materiali liquidi pericolosi ancora presenti nel relitto, durante tutta la durata del viaggio».

A quanto pare i due senatori pentastellati non hanno avuto risposta, visto che scrivono: «In sostanza lei, Ministro Royal, è stata rassicurata. Ha ricevuto la documentazione i cui contenuti non sono ancora stati resi noti al Parlamento italiano, nonostante la nostra richiesta. Perché’, vista la deferenza verso di lei da parte del Ministro Italiano e l’indifferenza dello stesso di non rispondere al Parlamento e far saper agli italiani, non ci invia lei la documentazione e ci porta a conoscenza anche a noi!».