Eternit segnalato a Porto Azzurro, Legambiente: «Come è stato smaltito quel materiale?»

Gli ambientalisti chiedono spiegazioni al sindaco

[21 settembre 2015]

Amianto PA 3

Legambiente Arcipelago Toscano ha ricevuto alcune segnalazioni riguardanti i lavori di ristrutturazione in corso in una costruzione davanti al supermercato Coop, in Viale Italia a Porto Azzurro, sulla possibile rimozione senza i dovuti accorgimenti di quelle che sembrerebbero coperture in cemento-amianto, più noto come Eternit.

Per questo, dopo aver visto anche alcune foto pubblicate il 18 settembre sulla pagina Facebook “SOS Isola d’Elba – Difendiamo la nostra isola” gli ambientalisti hanno scritto  al sindaco di Porto Azzurro  per chiedere:  Di quale natura sia il materiale rimosso e trasportato con un furgoncino aperto; Se vi siano state richieste di smaltimento di cemento-amianto riguardanti i lavori in corso a Viale Italia; Se questo eventuale smaltimento abbia seguito le rigide regole di sicurezza previste in caso di presenza di amianto; Dove e come sia stato conferito il materiale visibile nelle foto.

In attesa di una sollecita risposta del Comune di Porto Azzurro, Legambiente sottolinea che quella dello smaltimento non conforme ed  illegale di amianto è una pratica purtroppo ancora diffusa che mette a rischio chi la effettua, i cittadini e gli operatori della nettezza urbana che troppo spesso si trovano di fronte a  materiale pericoloso e cancerogeno impropriamente “smaltito”. Anche per l’Elba è giunto il momento di avviare uno smaltimento in sicurezza dei materiali contenenti amianto che troppo spesso vengono abbandonati all’aperto.