Multileggero, Geofor punta a migliorare la qualità della raccolta differenziata dei rifiuti urbani

La quantità serve, ma per il riciclo effettivo non basta. Al via la campagna di comunicazione #BRAVIBRAVISSIMI

[17 maggio 2016]

bravibravissimi multileggero geofor

La buona comunicazione fa bene all’ambiente, e rappresenta la carta spesa oggi da Geofor per migliorare la qualità della raccolta differenziata nel proprio bacino di riferimento, dedicando particolare attenzione a ciò che per sua natura ne richiede, ovvero il corretto conferimento del multileggero (le plastiche, l’alluminio, l’acciaio, i cartoni per alimenti o bevande).

Il presidente di Geofor, Paolo Marconcini, in una conferenza stampa tenutasi oggi nella sede dell’azienda a Pontedera, ha presentato la nuova campagna di comunicazione (cui anche greenerport darà il suo contributo), spiegando in quattro semplici punti perché serve differenziare bene: impieghi lo stesso tempo, aumenti la qualità del materiale riciclato, riduci i costi e il tuo Comune risparmia. Quindi risparmiano tutti i cittadini, mentre l’ambiente ci guadagna.

Su questo punto è necessario dunque continuare a migliorare. Grazie alla leale collaborazione maturata tra istituzioni, azienda e utenze, i cittadini serviti da Geofor hanno dimostrato di essere più bravi nella raccolta differenziata dei rifiuti urbani rispetto alla media regionale: secondo gli ultimi dati certificati da Arrr (2014) in Toscana ha raggiunto quota 48%, mentre nei comuni dove opera l’azienda si supera in media il 58% con punte d’eccellenza tra il 70 e l’80%. Risultati che continuano a progredire, ma che ancora non hanno centrato gli obiettivi stabiliti dal Piano regionale rifiuti e bonifiche: raccogliere in modo differenziato il 70% dei rifiuti urbani, e realizzare un riciclo effettivo di almeno il 60% degli stessi.

Sono già moltissimi i cittadini virtuosi che hanno imparato il valore della qualità oltre a quello della quantità, e raccolgono correttamente i rifiuti in modo differenziato, facendo particolare attenzione al multileggero. Con il lancio della campagna di comunicazione  #BRAVIBRAVISSIMI saranno ancora di più, ma c’è bisogno del contributo di tutti perché da una (buona) raccolta differenziata possano nascere nuovi beni: Geofor è pronta a chiarire ogni dubbio, e mette a disposizione i propri contatti e materiali informativi sul sito http://www.multileggero.it/. Per i cittadini basta prestare attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti, a fronte di grandi benefici: quando la qualità della raccolta differenziata non è buona, i materiali raccolti non potranno essere riciclati, vanificando l’impegno e le risorse messe in campo.