Legambiente per la qualità e la vivibilità degli edifici scolastici

Nontiscordardimé in Toscana, l’Operazione Scuole pulite 2015

Rendere le scuole più accoglienti, con incontri, esperimenti, laboratori e manutenzione

[13 marzo 2015]

Sabato 14 marzo in Toscana sarà una giornata di mobilitazione collettiva per rendere più belle ed accoglienti le scuole, ma anche un’occasione per far presente alle istituzioni le carenze e i problemi degli edifici scolastici, che vedrà la partecipazione di 17 scuole ed istituti, quasi 100 classi, oltre 3.000 studenti e poi tanti volontari tra genitori, insegnanti, cittadini. Tema di questa dell’edizione 2015 di Notiscrodardimé, sarà il volontariato ambientale, motore del cambiamento ed elemento fondamentale per Legambiente per stimolare i ragazzi e le persone di tutte le età ad una cittadinanza attiva e partecipata.

Secondo Legambiente Toscana, «Sono questi gli “ingredienti” vincenti di Nontiscordardimé, Operazione Scuole pulite, la giornata nazionale di volontariato ambientale rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado, per la qualità e la vivibilità degli edifici scolastici». Una iniziativa che da 17 anni coinvolge centinaia di studenti anche in Toscana e che quest’anno vedrà tante piccole azioni per abbellire gli spazi scolastici con: murales, disegni, orti in cortile; ed ancora pulizie delle aule e ritinteggiatura delle pareti.

Secondo Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana «Finalmente la scuola al centro dell’attenzione del paese. Al di là di quello che si possa pensare della Buona Scuola del presidente Renzi, è un fatto che tutti condividano la necessità di ripartire dalla riqualificazione e dalla salubrità dell’edilizia scolastica, è partendo infatti dagli ambienti di vita dei nostri giovani studenti e alunni che possiamo promuovere quella cura dei beni comuni che si estende poi a tutti gli ambiti della nostra vita pubblica».

Ecco alcuni degli appuntamenti in programma in Toscana: Il circolo di Legambiente Arezzo Eta Beta organizza in varie scuole della provincia di Arezzo operazioni di pulizia edifici ed interventi di manutenzione ed altri progetti sul decoro urbano. In collaborazione con alcune aziende, enti locali, associazioni e amministrazioni. Nella scuola primaria “Capoluogo Clasio” di Scarperia (FI) verranno puliti i locali interni e gli spazi esterni l’edificio. Saranno eseguiti approfondimenti riguardo la raccolta differenziata dei rifiuti (Progetto di Istituto) nelle scuole primarie e secondarie di San Piero a Sieve (FI). E’ previsto un lavoro di piantumazione, tinteggiatura del cancello e della recinzione del giardino oltre che di ripulitura esterna nella scuola di infanzia “Italo Calvino” di Diacceto nel comune di Pelago. Tante iniziative anche nella scuola primaria di “C.Collodi” di Grosseto e nella secondaria di I grado “G. Carducci” di Arcidosso (GR) dove verranno effettuate operazioni di pulizia edifici, di tinteggiatura ed interventi di manutenzione interni ed esterni, oltre alla piantumazione ed alla raccolta rifiuti così come pure nella scuola d’infanzia “S.Vito al Villaggio” di Lucca. I genitori degli alunni della scuola primaria “Pascoli” di Santa Croce sull’Arno (PI) saranno impegnati nella tinteggiatura delle pareti dell’atrio del primo piano del plesso e i ragazzi abbelliranno le pareti con disegni e decorazioni. Mentre si eseguiranno lavori di pulizia e piantumazione nella scuolaprimaria “D. Chiesa” di Pisa. Posticiperà al 21 marzo l’iniziativa la scuola primaria di Montignoso (MS).

Per valorizzare il ruolo che il volontariato in questi anni ha avuto nel migliorare le scuole, Legambiente, oltre alle tradizionali iniziative organizzative, ricorderà anche le esperienze virtuose realizzate in questi anni dalle scuole nell’ambito di Nontiscordardimé e che hanno saputo aprire dei cantieri permanenti migliorando la scuola e rendendo più coesa la comunità scolastica. Azioni che si rinnovano anche quest’anno in tante altre scuole.

Vanessa Pallucchi e Chiara Signorini, rispettivamente responsabile nazionale e regionale scuola e formazione di Legambiente, spiegano che «Nontiscordardimé – è un’importante palestra di volontariato che coinvolge e valorizza ciò che fa la comunità scolastica per la cura ed il miglioramento della propria scuola. L’esperienza di Nontiscordardimé ha mostrato come molte scuole hanno fatto della cura e della partecipazione alla gestione della propria scuola un modus operandi permanente. Questi cantieri hanno contribuito a far diventare la scuola sempre più luogo di eccellenza, portatrice di una cultura del cambiamento e attenta ai bisogni strutturali, ambientali ed educativi. E in questa voglia di cambiamento effettivo, lanciamo un appello al Governo affinché ai tanti buoni propositi della Buona Scuola si affianchino, però, fatti concreti ed investimenti per far uscire l’edilizia scolastica italiana dall’attuale stato di emergenza in cui si trova».

Visto il grande successo di partecipazione di questi anni, Legambiente in occasione di Nontiscordardimè ripropone il concorso fotografico “La scuola in un click” ed invita classi e scuole ad inviare le immagini più significative della giornata. I tre migliori reportage verranno premiati con un kit per la lettura, le energie rinnovabili e il gioco. Per maggiori info: www.legambientescuolaformazione.it