Al via la tre giorni dedicata all’ambiente

Open day Casa dell’Ambiente, oggi a Siena l’inaugurazione del Padiglione del Riciclo

Fabbrini: «Migliorare il riciclo vuol dire puntare sulla qualità dei materiali»

[6 ottobre 2017]

Oggi, nella Casa dell’Ambiente in via Simone Martini, a Siena, è stato inaugurato  il Padiglione del riciclo, un progetto di Toscana Ricicla e una struttura completamente realizzata con prodotti riciclati. L’iniziativa dà il via  all’Open day, organizzato da Sienambente fino all’8 ottobre. Oltre al presidente di Sienambiente, Alessandro Fabbrini, partecipa alla cerimonia, l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni.

«Una formula che cambia, triplicando le attività, per poter illustrare al meglio le varie tematiche e gli aspetti legati al settore del riciclo, dell’economia circolare e delle buone pratiche di sostenibilità ambientale», spiegano a Sienambiente. Durante le tre giornate, nel Padiglione del riciclo saranno a disposizione dei cittadini informazioni sulla corretta gestione dei rifiuti e sul riciclo. L’iniziativa ha il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Siena, della Provincia di Siena e del Consorzio nazionale Corepla.

Al Padiglione del riciclo  si possono toccare con mano i “frutti” della raccolta differenziata dei cittadini Toscani, potrà essere visitato da cittadini, scolaresche e associazioni fino al 19 ottobre.

La mattinata, alla quale hanno partecipato gli studenti dell’Istituto Sarrocchi, associazioni, enti e aziende del settore dei rifiuti è stata un momento per riflettere sul riciclo, le buone pratiche ambientali e l’economia circolare.

Il presidente di Sienambiente Alessandro Fabbrini ha sottolineto che «La gestione degli impianti è uno degli snodi fondamentali per la realizzazione dell’economia circolare anche nella nostra regione dove molto si è fatto per potenziare il riciclo, e il Padiglione inaugurato oggi, ne è un prova concreta.Le prospettive di miglioramento che ci poniamo anche attraverso progetti già realizzati nei nostri impianti, sono quelle legate all’ulteriore efficientamento delle varie lavorazioni dei materiali e alla riduzione degli scarti della filiera. Il tutto con l’obiettivo di dare una finalità alle raccolte differenziate del nostro territorio e  ottenere materiali sempre più  adatti, dal punto di vista qualitativo, ad essere riciclati e ridurre in tal modo l’utilizzo di risorse naturali non rinnovabili».

Anche per il presidente di Revet e Revet Recycling Alessandro Canovai, la  sfida è quella del miglioramento qualitativo: «L’industria oggi chiede materiali riciclati per creare prodotti sostenibili e funzionali. Ma perché ciò avvenga è necessario che il punto di partenza, cioè le raccolte differenziate, siano di qualità. Oggi non basta più fare la raccolta differenza, è fondamentale farla bene in modo che poi le aziende che nei loro impianti si occupano di riciclo, come Revet e come Sienambiente, siano in grado di riciclare i materiali e re-immeterli nei cicli di consumo. Il Padiglione del riciclo che inauguriamo oggi è la dimostrazione di come sia possibile utilizzare materiali riciclati per ottenere prodotti belli, sostenibili e funzionali».

Oggi all’auditorium di via Simone Martini si è tenuto anche l’incontro “Siena: costruiamo un patto per lo sviluppo sostenibile”. Coordinati dalla direttrice di Rifiuti Oggi, Lucia Venturi, si sono confrontati su questi temi: Alessandro Fabbrini, presidente di Sienambiente; Federica Fratoni, assessore regionale all’Ambiente; Fulvio Mancuso, vice sindaco del Comune di Siena; Alessandro Piazzi, amministratore delegato Estra; Alessandro Canovai, Presidente di Revet; Francesco Frati, Rettore Università di Siena; Antonello Ciotti, presidente di Corepla; Davide Usai, direttore generale della Fondazione Monte dei Paschi; Simone Bastianoni, Università di Siena; Renata Caselli, Regione Toscana.

L’Open day proseguirà sabato con l’apertura al pubblico della “Casetta del compost”, la presentazione del libro Economia innovatrice, di Andrea di Stefano, e lo spettacolo serale al Teatro dei Rozzi, “Un grande abbraccio”, di Paolo Ruffini e della Compagnia Mayor Von Frinzius. La domenica sarà invece dedicata allo sport, alle attività ludiche di sensibilizzazione all’ambiente e ai prodotti alimentari a filiera corta. Durante la manifestazione, nel Padiglione del riciclo, un progetto di Toscana ricicla, saranno a disposizione dei cittadini informazioni sulla corretta gestione dei rifiuti e sul riciclo.