Riceviamo e pubblichiamo

Sistri, i problemi non finiscono mai: chiesta la proroga per le sanzioni

Bratti (Pd): Rimane fermo “no” a deregolamentazione»

[22 ottobre 2013]

Stiamo affrontando in queste ore la problematica questione del Sistri. Il Sistri è  un sistema di tracciabilità dei rifiuti che, oltre ad essere oggetto d’indagini  giudiziarie, al momento presenta problemi e sta mettendo in difficoltà le imprese. Per questo, noi del Pd siamo favorevoli a una proroga delle sanzioni, dopo che da anni sottolineiamo che  il sistema avrebbe avuto bisogno di una sperimentazione. Il Ministro di allora, On Prestigiacomo, e il suo partito, non ne hanno voluto sapere e oggi dopo dieci modifiche legislative si sta provando a farlo partire. Dal 1 Ottobre è partito il sistema per i rifiuti speciali pericolosi. Siamo favorevoli alla proroga dell’applicazione delle sanzioni ma non è pensabile che si crei un vuoto normativo, una deregulation totale con rischi per i  cittadini facilmente intuibili.

Bene la proroga di 9 mesi per le sanzioni dunque, ma nel frattempo valgano le regole precedenti.  L’atteggiamento del Pdl, francamente, è al limite del paradosso. In questi anni si è sempre opposto ad una fase sperimentale del Sistri e adesso che tutte le  problematiche che noi avevamo segnalato stanno emergendo pretende di atteggiarsi  a paladino delle imprese invocando una deregolamentazione totale. I problemi che ci sono hanno nomi e cognomi, e il Pdl lo sa bene. Si proceda dunque alla proroga ma si mantengano le precedenti norme e sanzioni a  tutela della salute dei cittadini e delle imprese oneste.

di Alessandro Bratti, deputato del  Partito democratico