Torna Puliamo il Mondo, migliaia di volontari, contro l’Italia del degrado (VIDEO)

Le iniziative più significative, una anche in Serbia. Parola d’ordine: “Chi porta un amico porta un tesoro”

[24 settembre 2015]

Puliamo il mondo 2015

Preceduto da qualche iniziativa in giro per l’Italia, parte ufficialmente domani il week-end di volontariato ambientale di Puliamo il Mondo 2015, la campagna organizzata da Legambiente in collaborazione con la Rai e che da 23 anni coinvolge migliaia di volontari per ripulire dai rifiuti spazi urbani e aree verdi.

Puliamo il Mondo, l’edizione italiana di Clean up the world, è il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale che, nato a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi. Dal 1993 il Cigno Verde ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia. Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente, sottolinea che «Senso civico e socialità sono le chiavi del successo di Puliamo il Mondo, una campagna che nel corso di questi  23 anni ha visto sempre crescere la partecipazione di cittadini, scuole, amministrazioni e aziende. Lo scorso anno, ad esempio, abbiamo avuto oltre 600mila volontari impegnati nelle attività di pulizia, quest’anno ci auguriamo di bissare questo numero. Abbiamo bisogno di persone attente e partecipi, consapevoli che il contributo individuale è indispensabile se si vuole essere protagonisti di quel cambiamento importante per dare un futuro più green e sostenibile alle generazioni che verranno. Non c’è politica che tenga se dall’altro lato non c’è una disponibilità e un impegno dei singoli anche attraverso piccoli azioni concrete a favore dell’ambiente. Oggi più che mai c’è bisogno di amore per il proprio territorio e per l’ambiente che va rispettato, tutelato e valorizzato».

Ad aprire domani la prima giornata di Puliamo il Mondo saranno come sempre anche tante scuole, per contribuire con azioni concrete alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente. «Parola d’ordine di questa edizione 2015 – dicono a Legambiente – sarà: “Chi porta un amico porta un tesoro”, perché viviamo in città straordinarie, ricche di bellezza, storia, tradizioni, e liberarle dai rifiuti è un piccolo gesto che, se fatto da molti, può avere un grande peso e farci anche apprezzare con maggiore consapevolezza il tesoro di cui siamo custodi».

Ecco le iniziati che Legambiente quest’anno ritiene più significative:

Domenica mattina le telecamere di Ambiente Italia, il programma in onda su Rai Tre, seguiranno in diretta i volontari a Roma, nel parco di Colle Oppio dove ci sarà anche Rossella Muroni.

Cagliari, a Verona e nella piana del Sele in Campania dove parteciperà Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente.

Ma le attività prenderanno il via già da domani 25 settembre, per esempio con “Puliamo il Grab” l’appuntamento del V municipio di Roma, dove al parco di Villa De Sanctis, ci si dedicherà alla pulizia di una parte del tracciato del Grande raccordo anulare delle bici, con la partecipazione anche di molte scuole romane.

A Calenzano (FI), all’interno della Festa dell’Ambiente, i volontari di Legambiente insieme agli alunni dell’Istituto Comprensivo di Settimello, ai profughi ospitati dal Centro di Accoglienza della Caritas e ai lavoratori della Quadrifoglio, puliranno il Parco di Travalle.

Cosenza presso la Villa Vecchia adiacente piazza XV Marzo le scuole dell’Istituto comprensivo Cosenza III “Via Negroni” e l’Istituto istruzione superiore “Mancini-Tommasi” – Istituto Professionale Servizi per l’enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “P. Mancini” puliranno una parte del centro storico.

A Pontecagnano prenderà il via la pulizia della strada antistante il Museo Archeologico Nazionale “Etruschi di Frontiera” e coinvolgerà anche gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Picentia”.

Sabato 26 ad Asti si libereranno dai rifiuti le rive del fiume Tanaro, dove vengono abbandonati costantemente i rifiuti.

Le squadre dei volontari di Puliamo il Mondo saranno anche ad Atri (Te), dove in collaborazione con l’amministrazione comunale, l’Istituto Comprensivo di Atri, il circolo Legambiente di Teramo, la Riserva Naturale dei Calanchi di Atri, il Consorzio Area Metropolitana per i rifiuti urbani e le Guardie ecologiche volontarie del Comune, si pulirà il Pioppeto in prossimità della sponda destra del fiume Vomano.

Trani (BT) il week-end di pulizia sarà nell’area del porto, dove tra l’altro si sensibilizzeranno i giovani su uno stile di vita più ecosostenibile.

Domenica 27 settembre a Ferrara si ripulirà il “Parco della Libertà” e saranno risistemate le panchine. A seguire ci sarà un laboratorio con le Guardie Ecologiche Volontarie per la costruzione di mangiatoie per gli uccellini del parco.

Invece a Ciano d’Enza (RE) i volontari puliranno le sponde del Fiume Enza. I luoghi scelti per la pulizia sono quelli individuati anche da alcuni Writers che da questa estate, con le loro opere, provano a sensibilizzare chi frequenta il fiume.

Milano l’evento principale si svolgerà in Cascina Nascosta nel Parco Sempione, la struttura di recente presa in gestione da Legambiente insieme ad altre associazioni. Qui verrà illustrato il progetto per la gestione della Cascina che aprirà con le proprie iniziative nei prossimi mesi e poi i volontari puliranno le strade e le aiuole intorno al parco. Sempre a Milano, il circolo di Legambiente Vivi Con Stile e Kenya House daranno appuntamento in piazza cincinnato per ripulire l’area insieme ad una delegazione del Kenya.

Valle dei Mulini di Gragnano (NA) sarà, invece, l’evento che si svolgerà a Gragnano con un mix di attività ambientali, ludiche ed enogastronomiche per riappropriarsi del polmone verde della città campana.

Passignano sul Trasimeno (PG), si ripulirà dai rifiuti e si restituirà alla fruizione dei cittadini l’area del lungo lago antistante la ex SAI rimasta inaccessibile da oltre vent’anni. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con il Comune umbro e delle oltre diciotto associazioni culturali, sportive e ricreative del territorio.

Le squadre dei volontari di Puliamo il Mondo saranno anche a Torino, al Parco della Dora, per rimuovere i rifiuti abbandonati e liberare dalla vegetazione incolta la pista ciclabile, i giardini e l’area vicino al fiume.

Santeramo in Colle (BA), cittadini e volontari si incontreranno presso largo M. Buzzi per ripulire l’area circostante per arrivare al Bosco della Parata.

Puliamo il Mondo 2015 va anche oltre confine: domani grazie al contributo della Palladio Zannini, in collaborazione con l’Organizzazione Turistica del Comune di Vršac ed il patrocinio di PEFC Italia dalle 13,00 alle 16,00 grande iniziativa in Serbia con la partecipazione dei ragazzi degli Istituti scolastici del Comune di Vršac, saranno svolte una serie di attività di pulizia nel “Percorso della Salute” situato all’interno dell’Oasi Naturale della collina di Vršac.

Videogallery

  • Uniti tutti, per Puliamo il Mondo 2014 [spot RAI]