I volontari ripuliscono anche la spiaggia di Fonza, nel Parco dell’Arcipelago Toscano

Ottimo bilancio per i campi velici di volontariato di Diversamente Marinai e Legambiente

[2 settembre 2016]

Fonza 1

L’estate si avvia verso la fine, ma i volontari dell’ASD Diversamente Marinai e Legambiente continuano a ripulire le spiagge dell’Elba: il pomeriggio del primo settembre sono sbarcati sulla spiaggia di Fonza, nel Comune di Campo nell’Elba e nel Parco Nazionale per ripulirla dai rifiuti portati dal mare o abbandonati.   Particolare cura è stata prestata ai due fossi che sfociano sulla spiaggia.

Come spiega uno dei volontari, Daniele Bernabò, «Oltre ai soliti rifiuti comuni, sono state rimosse soprattutto notevoli quantità di polistirolo e di oggetti per l’igiene intima. inoltre, sono state trovate lamiere impossibili da rimuovere e una valvola di una saracinesca».

Alla fine il bottino è stato di diversi sacchi di rifiuti che sono stati  lasciati ai bidoni presenti sulla spiaggia in attesa che l’Esa li ritiri.

I giovani volontari raccontano su  Facebook anche il dopo pulizia: «Siamo rimasti talmente affascinati dalla bellezza del luogo da decidere di trascorrere la nottata nella rada di fronte alla spiaggia. nonostante il fallimento degli chef della serata (Natan e Lorenzo), la stanchezza e la fame hanno svuotato i piatti. ora è il momento giusto per spegnere le luci e ammirare la via lattea sopra le nostre teste in tutta la sua bellezza».

Questo, che si concluderà il 4 settembre, è l’ultimo dei 7 campi di volontariato velico che Diversamente Marinai e Legambiente hanno organizzato quest’estate  nell’Arcipelago Toscano, coinvolgendo decine di volontari che hanno ripulito spiagge e calette nascoste all’Elba, al Giglio, Giannutri e Capraia. Ma i volontari hanno anche partecipato ai progetti di avvistamento di cetacei e al censimento dei rifiuti marini e hanno fatto escursioni sulle isole alla scoperta della meravigliosa biodiversità dell’Arcipelago Toscano.

«Un’esperienza molto positiva – dice Umberto Mazzantini, responsabile isole minori di Legambiente  . che contiamo di rafforzare nel 2017 con un programma ancora più fitto di quello di quest’anno. Legambiente ringrazia tutti i volontari e l’ASD Diversamente Marinai  per il magnifico lavoro svolto per l’ambiente delle nostre Isole».