«Si tratta di un fenomeno che non abbiamo mai registrato»

Russia: un’onda di ghiaccio alta 9 metri e lunga chilometri si abbatte sulla costa

[23 gennaio 2014]

Una gigantesca onda di ghiaccio alta 9 metri si è formata sulla costa del mar dei Čukči nell’estremo nord dell’oriente russo. Lo ha confermato oggi Anadyr Alexandr Kriklivets, capo del Centro regionale di controllo e previsione del ministero russo delle situazioni di emergenza: «Secondo gli abitanti del villaggio Čukčo di Enourmino, un’onda di ghiaccio si è formata qualche giorno fa vicino al loro villaggio sitruato sulla riva del  mar dei Čukči. Un boato molto forte ha accompagnato la comparsa dell’onda di ghiaccio alta 9 metri e lunga diversi chilometri. Si tratta di un fenomeno che non abbiamo mai registrato».

Secondo quanto ha detto Kriklivets a Rio Novosti, gli specialisti pensano che questa anomala e gigantesca onda di ghiaccio che si è abbattuta sulle coste del Circondario autonomo della Čukotka sia composta da ghiaccio costiero formato dal vento e dalla marea e Kriklivet ha aggiunto che «bisogna comprendere le ragioni della comparsa  di una massa di ghiaccio così importante, tanto più che non ci sono state scosse telluriche in grado di provocare un’ondata così grande in questa regione. Censiamo molto spesso la distruzione di ghiaccio costiero sulle coste del mar dei Čukči, soprattutto vicino ai villaggi di Inchun e di Uelen, ma questo fenomeno non ha mai assunto una tale ampiezza».

La mostruosa ondata di ghiaccio si è riversata fortunatamente in un’area scarsamente popolata ed ha arrestato la sua devastante corsa ad una decina di metri dalla costa, non mettendo in pericolo gli abitanti del villaggio di Enourmino.