Epigenetica e inquinamento ambientale: uno studio sul Pm10 condotto dall’Università di Milano, si aggiudica il Classic Paper of the Year 2013

[23 luglio 2013]

Uno studio sul Pm10 condotto dal Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunità della Statale di Milano si è aggiudicato il Classic Paper of the Year 2013, l’ambito riconoscimento della rivista americana “Environmental Health Perspective”, tra le più prestigiose nel campo della salute ambientale.

Il premio è stato assegnato allo studio “Effects of Particulate Matter on Genomic DNA Methylation Content and iNOS Promoter Methylation” diretto dal professor Pier Alberto Bertazzi (nella foto),  poiché è stato il più citato nei cinque anni precedenti. Dal 2010, anno della sua pubblicazione, il lavoro ha registrato oltre 140 citazioni, un risultato di assoluto rilievo, a cui la rivista dedicherà anche l’editoriale del suo numero di agosto.

Nel merito, i ricercatori hanno misurato come varia la metilazione del Dna (meccanismo epigenetico in grado di regolare l’espressione genetica senza alterare la sequenza dei nucleotidi) nelle cellule del sangue studiando un gruppo di lavoratori di un’acciaieria di ultima generazione esposti durante la settimana lavorativa a PM10.

I risultati hanno indicato la metilazione del DNA come uno dei possibili meccanismi molecolari capaci di mediare gli effetti del PM10 nel nostro organismo, dimostrando infine che proprio l’esposizione a queste “microparticelle inquinanti” provoca nell’uomo un maggiore rischio di malattie dell’apparato cardiovascolare e respiratorio, compreso il tumore polmonare.