Ecco come erano fatti (e che colori avevano) i dinosauri piumati (FOTOGALLERY)

Grazie alla Laser-stimulated fluorescence emergono particolari mai visti prima

[1 marzo 2017]

Fino ad ora, dallo studio dei  resti fossili, era difficile avere un’idea precisa della forma di un dinosauro, visto che di solito si erano conservate solo le ossa. Ma  Michael Pittman e il suo team di ricerca del Dipartimento di scienze della Terra dell’università di Hong Kong  hanno utilizzato una nuova tecnica che ha permesso di ricostruire il primo abbozzo di un corpo di un dinosauro piumato con dettagli ben definiti, grazie ad immagini ad alta definizione dei suoi tessuti molli conservati.

I risultati dello studio sono stati appena pubblicati su Nature Communications  e stanno già facendo scalpore nela comunità scientifica.

All’università di Hong Korg spiegano che la Laser-stimulated fluorescence (LSF) è una nuova tecnica rivoluzionaria  che utilizzando laser molto potenti permette di vedere i tessuti molli accanto alle ossa, facendoli letteralmente emergere dal buio del tempo.

La tecnica, sviluppata da Tom Kaye della Foundation for Scientific Advancement,  somiglia a qualcosa di magico o fantascientifico: analizza i fossili con un laser viola in una stanza buia. Il laser “eccita” i pochi atomi di pelle rimasti  nella matrice e il “bagliore” rivela quale fosse la forma del dinosauro.

Pittman. ricorda che «Negli ultimi 20 anni siamo stati stupiti dai meravigliosi dinosauri piumati della Cina nordorientale. Tuttavia, non abbiamo mai pensato che potessero conservare tessuti molli in un modo così esteso».

Pittman ed i suoi colleghi hanno esaminato più di 200 esemplari di dinosauri  piumati  Anchiornis  e ne hanno trovati una dozzina conservati in un modo “speciale”.  La ricostruzione di questi animali estinti  mostra  particolari prima sconosciuti di ali, gambe e zampe  perfettamente conservati, fornendo nuovi dettagli che fanno luce sull’origine  degli uccelli moderni.

«Il dettaglio era così chiaro che abbiamo potuto vedere la texture della pelle» ha detto Pittman. Gli  Anchiornis  sono vissuti nel Giurassico (~160 milioni di anni fa), poco prima della comparsa degli uccelli

Gli importanti dettagli scoperti dal team di Pittman grazie al LSF hanno rivelato che la forma delle ali dei dinosauri piumati era per  molti versi simile a quella  uccelli moderni, ma aveva anche alcune caratteristiche apparentemente primitive, come le piume disposte più uniformemente in “fasce” piuttosto che in file distinte. Queste nuove informazioni sono cruciali per ricostruire come i dinosauri abbiano prima sperimentato il volo e poi siano riusciti a volare.

Anche le zampe e la deambulazione dei dinosauri piumati sembra molto simile a quella degli attuali uccelli.

Il laser LSF ha permesso anche di ricostruire la colorazione delle piume dei dinosauri “volanti”, grigie, con bande alari bianco-nere e una vistosa cresta arancione sulla testa.

La nuova tecnica laser fa emergere dettagli nascosti e il team di Hong Kong ha già una fitta agenda di appuntamenti in tutto il mondo per  soddisfare le richieste per eseguire la scansione LSF di esemplari eccezionali di dinosauri.