In Toscana occupato il 72% dei diplomati agli Istituti tecnici superiori

Chiacchella (Cosvig): «L'Its ‘Energia e Ambiente’ realtà importante nell’alta formazione post diploma in ambito green»

[6 ottobre 2016]

chiacchella cosvig

Gli Its – Istituti tecnici superiori – rappresentano ormai da alcuni anni un nuovo canale di istruzione non accademica ma parallela ai percorsi universitari, che trova valore aggiunto nella forte interazione tra scuola e mondo del lavoro; al termine dei corsi, il superamento dell’esame consente di acquisire il “Diploma di tecnico superiore” rilasciato dal ministero dell’Istruzione, un titolo altamente spendibile nel mercato del lavoro.

In Toscana in particolare a 6 mesi dal conseguimento del diploma, il 94% degli studenti che hanno frequentato i corsi di istruzione tecnica superiore trova lavoro; un dato che si abbassa al 72% (a testimonianza di come la precarietà sia per i giovani sempre più la regola, in qualsiasi settore), soglia comunque ragguardevole.

Sul territorio sono oggi attivi i bandi per l’iscrizione al biennio formativo 2016-2018: i corsi, finanziati dalla Regione nell’ambito di Giovanisì, sono 10, per un totale di oltre 200 posti disponibili, e sono svolti dagli istituti Its nelle province di Firenze, Livorno, Pisa e Siena. I corsi, gratuiti, sono biennali, si rivolgono a giovani tra i 18 e i 30 anni non compiuti, in possesso del diploma di scuola secondaria, e offrono un’occasione di formazione alternativa a quella universitaria in settori strategici dell’economia toscana: dalla meccanica al tessile, dal turismo all’arte e ai beni culturali, dall’agroalimentare alle nuove tecnologie per la vita, ai trasporti alla logistica all’energia.

Proprio in quest’ultimo campo l’alta formazione post diploma in Toscana guarda in maniera crescente alle energie rinnovabili e soddisfa le esigenze di continua innovazione del settore della green economy. A rendere possibile questa sinergia fra il mondo del lavoro e quello della formazione è l’Its ‘Energia e Ambiente’ con sede a Colle di Val d’Elsa, l’unico in Toscana nell’area dell’efficienza energetica.

Fino al 10 ottobre le iscrizioni ai due corsi in partenza entro il mese di ottobre: quello per Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici, giunto alla sesta edizione, e quello per Tecnico superiore per il risparmio energetico nell’edilizia sostenibile, alla sua prima edizione.

Tra i fondatori dell’Its si annovera anche il Cosvig – Consorzio per lo sviluppo delle aree geotermiche, il cui direttore generale Sergio Chiacchella (nella foto) ha avuto modo di spiegare: «Il Cosvig ha sempre sostenuto l’Its ‘Energia e Ambiente’ con la convinzione che rappresenti una realtà importante nell’alta formazione post diploma in ambito green, legandola al territorio e alle esigenze delle sue imprese. Grazie a questo forte legame con il mondo imprenditoriale, questa struttura può essere una scelta vincente per tanti giovani e per un futuro più sostenibile e attento all’ambiente».

In particolare, il corso per Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici punta a formare una figura professionale specializzata nell’efficienza energetica e nelle energie rinnovabili, capace di operare nell’analisi e nella gestione di sistemi per la produzione, la trasformazione e la distribuzione dell’energia, assumendo anche il ruolo di energy manager per fabbricati civili e industriali. Il corso per Tecnico superiore per il risparmio energetico nell’edilizia sostenibile, novità del biennio 2016-2018, formerà invece una figura professionale specializzata nella gestione del patrimonio edilizio e impiantistico, con attenzione al miglioramento dell’efficienza energetica e all’abbattimento dei costi dell’energia. Questa figura opererà nell’analisi, progettazione e realizzazione delle costruzioni applicando metodologie e tecnologie proprie della bioedilizia e dell’edilizia sostenibile.