Sel e Pd: «Nonostante i divieti in Friuli si coltiva ancora mais Ogm?»

[8 agosto 2014]

Quattro deputati, Serena Pellegrino, Franco Bordo,  (Sel ) Susanna Cenni  e Giorgo Zanin (Pd),  hanno chiesto con un’interrogazione ai ministri dell’ambiente e delle politiche agricole se sanno che «in Friuli Venezia Giulia si continua a seminare mais Ogm» e che dicano come intendono intervenire.  I deputati di Sel e Pd  chiedono spiegazioni su quanto da alcuni giorni si paventa in Regione: ulteriori semine di mais Ogm a Fanna, in provincia di Pordenone.

La Pellegrino capogruppo Sel  in Commissione ambiente della Camera, spiega:  «L’avevamo previsto, era stato minacciato ed è puntualmente accaduto: in Friuli Venezia Giulia  le controverse modalità di gestione e soluzione della questione Ogm  da parte delle istituzioni pubbliche non hanno  neanche lontanamente blindato , con la recente distruzione della coltivazioni Mon 810 a Colloredo di Montalbano , il divieto a seminare e coltivare mais transgenico. E’ una sfida aperta  allo stato di diritto con in più il sapore della beffa . Insieme ai deputati  Susanna  Cenni , Giorgio Zanin e  Franco Bordo, attendo di sapere quali provvedimenti i ministri interrogati intendano assumere.

Pur vergognosamente emendata della previsione concernente la reclusione,  una specifica norma dello stato  ha ribadito pochi giorni fa il divieto a coltivare mais Ogm in Italia, riassumendo altre previsioni normative, sentenze e prese di posizioni  ufficiali a livello nazionale ed europeo. Riteniamo inconcepibile avere gli strumenti per ripristinare la legalità e i diritti violati e non utilizzarli».