Finora nessuna teoria matematica riesce a spiegare questi esperimenti

Da Star Trek al petrolio in mare: fisici australiani creano raggio traente nell’acqua [VIDEO]

La nuova tecnologia si annuncia come promettente nel combattere gli sversamenti marini

[12 agosto 2014]

I fisici dell’Australian National University hanno creato un raggio traente in acqua, fornendo una nuova tecnica che potrebbe limitare radicalmente le fuoriuscite di petrolio, permettere di manipolare oggetti galleggianti o riparare l’erosione delle spiagge.

Il team, guidato dal professor Michael Shats della Research School of Physics and Engineering, ha scoperto che si possono controllare modalità di deflusso dell’acqua con semplici generatori di onde, che hanno consentito loro di spostare come volevano gli oggetti galleggianti.

Punzmann spiega: «Abbiamo trovato un modo di creare onde che possono forzare un oggetto mobile a muoversi nella direzione contraria a quella dell’onda. Nessuno avrebbe potuto immaginare questo risultato».

All’Australian National University spiegano che «la nuova tecnica permette agli scienziati di controllare gli oggetti alla deriva nell’acqua in un modo che non hanno mai avuto prima, simile agli “sci-fi tractor beams” che attirano gli oggetti. Utilizzando una pallina da pingpong in una vasca per il moto ondoso, il team ha lavorato sulla dimensione e la frequenza delle onde necessarie per muovere la pallina in qualsiasi direzione volesse. Gli avanzati strumenti di monitoraggio delle particelle,sviluppate dai membri del team dottor Nicolas Francois e dottor Hua Xia, hanno rivelato che le onde generano correnti sulla superficie dell’acqua».

Shats spiega ancora: «Abbiamo scoperto che, al di sopra di una certa altezza, queste onde tridimensionali complesse generano modelli di flusso sulla superficie dell’acqua. Il raggio traente è solo uno dei modelli, che possono generare flussi verso l’interno, flussi passivi o vortici». Il team ha anche sperimentato differenti pistoni sagomati per generare diversi modelli di flusso vorticoso.

Punzmann conclude: «Finora nessuna teoria matematica può spiegare questi esperimenti. E’ uno dei grandi problemi irrisolti, ma chiunque nella vasca da bagno è in grado di riprodurlo. Siamo rimasti molto sorpresi che nessuno lo avesse descritto prima».

Videogallery

  • ANU Scientists create a Tractor Beam on water