Riceviamo e volentieri pubblichiamo

La Toscana inaugura la “sua” Via Francigena

[19 giugno 2014]

Sabato 21 giugno a Lucca la presentazione dell’intero tracciato toscano, completamente messo in sicurezza. Intervengono Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana

La Via Francigena rappresenta da sempre un’opportunità straordinaria per scoprire – da una prospettiva unica e indimenticabile – paesaggi, tradizioni e suggestioni della Toscana: un viaggio nel viaggio, che attraversa la regione dal Passo della Cisa a Radicofani. Un patrimonio di cultura e arte lungo 380 km, che la Toscana – prima Regione d’Italia – mette a sistema, presentando ufficialmente a Lucca, sabato 21 giugno, la “propria” Via Francigena.

L’evento celebra la conclusione del lavori di messa in sicurezza ed infrastrutturazione dell’itinerario, finanziati con 13 milioni di Euro dalla Regione Toscana, e realizzati in collaborazione con le Province e i comuni che si trovano lungo il percorso. E nel cuore della Francigena senese torna, per il terzo anno consecutivo, dal 20 al 22 giugno, il Festival della Viandanza, come sempre nella splendida cornice di Monteriggioni, in Provincia di Siena, (Un patrimonio di cultura e arte lungo 380 km, che la Toscana – prima Regione d’Italia – mette a sistema). Un territorio straordinario per scoprire, da una prospettiva unica e indimenticabile, paesaggi, tradizioni e suggestioni della Toscana.
Tre giorni all’aria aperta per chi ama viaggiare a piedi e in bicicletta, per chi ha già scelto o vorrebbe scegliere una vita basata ritmi più lenti, umani. Decine di ospiti, tra cui David Riondino, Gianmaria Testa, Giuseppe Cederna, Antonio Moresco, Bernard Ollivier, Sergio Valzania, Nicolò Bassetti, Daniel Tarozzi, Tiziano Fratus, Luca Gianotti e tanti altri. Incontri, spettacoli, conferenze, camminate, tutto gratuito, tutto in natura, tutto all’insegna dell’amicizia e della condivisione.

La giornata, del 21 giugno a Lucca, che si aprirà alle 9.30 al Castello San Donato, sede dell’Opera della Mura, sarà l’occasione per percorrere idealmente, in un “viaggio simulato” fino alla Casa del Boia, le 15 tappe della Francigena toscana. Un tragitto in cui – sempre virtualmente – si andrà ad attraversare le 4 tappe messe più recentemente in sicurezza e non ancora presentate ufficialmente, che verranno così inaugurate alla presenza dei rappresentanti istituzionali delle province interessate: la tappa 4, da Avenza a Pietrasanta (con Osvaldo Angeli, commissario straordinario della Provincia di Massa), le tappe 5 e 6, da Pietrasanta a Lucca e da lì ad Altopascio (con Stefano Baccelli, presidente della Provincia di Lucca) e la tappa 12, da Siena a Ponte D’Arbia (con Simone Bezzini, presidente della Provincia di Siena).

Arrivati alla Casa del Boia, alle 12, si terrà quindi la presentazione ufficiale dell’intero tracciato toscano della Francigena, con gli interventi di Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, Sara Nocentini, assessore a Cultura, Turismo e Commercio della Regione Toscana, Silvia Costa, parlamentare Europea, Alessandro Tambellini, sindaco di Lucca, Arturo Lattanzi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Massimo Tedeschi, presidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, Antonio Buoncristiani arcivescovo di Siena, i sindaci dei comuni francigeni e i rappresentanti delle province.