Legge di bilancio: 5 milioni all’anno in più per demolire abusi e creare banca dati

Legambiente: L’abbattimento delle costruzioni fuorilegge è la migliore cura preventiva contro l’abusivismo

[20 dicembre 2017]

Il presidente della Commissione ambiente della Camera, Ermete Realacci (PD) ha annunciato che con la legge di bilancio ci saranno 5 milioni all’anno in più il fondo per le demolizioni di abusi, per aiutare i Comuni negli interventi di abbattimenti degli ecomostri, e per la nascita della banca dati dell’abusivismo.

Secondo Realacci, l’emendamento approvato che accoglie una sua proposta e quelle di Oreste Pastorelli (Partito socialista italiano) e Claudia Mannino (ex Movimento 5 Stelle ora nel Gruppo misto), «rappresenta uno strumento importante per contrastare l’illegalità e la distruzione del territorio».

L’esponente del PD sottolinea sulla sua pagina Facebook: «Più risorse per il contrasto dell’abusivismo edilizio che rappresenta una piaga costante per il nostro territorio. E’ stato approvato con riformulazione un mio emendamento alla legge di Bilancio che dispone la creazione di un Fondo di rotazione di cinque milioni annui per contribuire alle spese dei Comuni per le demolizioni delle opere abusive e prevede di istituire la banca dati dell’abusivismo con un finanziamento di 500 mila euro: sarà utilizzata dalle amministrazioni statali, regionali e comunali, nonché dagli uffici giudiziari».

Legambiente plaude all’approvazione dell’emendamento: «L’abbattimento delle costruzioni fuorilegge – ha detto il direttore dell’associazione ambientalista Stefano Ciafani – è la migliore cura preventiva contro il vecchio e nuovo abusivismo. Ben venga l’approvazione del testo. Bisogna velocizzare i tempi di abbattimento e far in modo che non avvengano più con il contagocce. Per fare tutto ciò sarà fondamentale nella prossima legislatura togliere la competenza delle demolizioni ai comuni e affidarla allo Stato centrale attraverso le prefetture».