Marciana Marina, anche il Circolo della Vela prende le distanze dal Piano del Porto

[23 dicembre 2014]

Il Circolo della Vela di Marciana Marina (Cvmm) è considerato un alleato dell’amministrazione comunale retta dal Andrea Ciumei, ma gli auguri natalizi del presidente Piero Canovai e del  consiglio direttivo quest’anno rischiano di essere indigesti  per il sindaco di centro-destra. Infatti, nella lettera di fine anno, dopo aver illustrato pittorescamente le attività, i successi e le difficoltà dl Circolo velico, presidente e direttivo prendono inequivocabilmente le distanze da un Piano del Porto che sta sollevando molte preoccupazioni nel più piccolo Comune della Toscana e che vede la decisa opposizione di Legambiente, del centro-sinistra, degli ex sindaci democristiano e comunista del paese, di molti cittadini ed ospiti e di artisti come Manrico Murzi e Riccardo Mazzei

Il tono è garbato, come richiede il clima natalizio, ma la lettera augurale non lo è certo per il porto che ha in testa il sindaco Ciumei.  «In questi giorni si parla tanto (lo avrete letto sui giornali e nei principali siti web) di  quello che sarà l’assetto futuro del porto – scrivono concludendo Canovai ed il direttivo del Circolo della Vela –  Noi del Cvmm abbiamo per scopo la promozione delle attività sportive, collegate al mare e l’accoglienza dei diportisti, Soci e non.

Le ultime notizie riguardo alla “forma definitiva” che assumerà il progetto ci hanno lasciati un po’ perplessi e confidiamo che prima di affrontare un tema così ingombrante si tengano in debito conto tutte le possibili alternative, non solo da un punto di vista logistico. In questo momento di cisi di identità e valori così generalizzata non ha senso disperdere un bene così prezioso come la “inconfondibile cartolina” che madre natura ed i nostri antenati ci hanno tramandato».