Piano Strutturale di Lucca, chiesta la proroga termini per la presentazione delle osservazioni

Lettera dell’Osservatorio Partecipato Lucchese e delle Associazioni a Sindaco e Consiglio Comunale

[6 luglio 2016]

Piano Strutturale di Lucca Partecipazione

L’Osservatorio partecipato lucchese, dopo il workshop-tavola rotonda il “Piano strutturale della città di Lucca: il ruolo dei cittadini”, tenutosi venerdì scorso in Provincia, che ha visto una notevole partecipazione di pubblico e l’apporto di lettura dettagliata dei diversi capitoli del Piano adottato da parte di autorevoli esperti, ha chiesto ufficialmente all’Amministrazione comunale lucchese un posticipo dei termini di presentazione delle Osservazioni.

Tale richiesta parte dalla constatazione della complessità di tale documento, che consta di oltre 1500 pagine e della cartografia allegata, che per essere decodificata necessita di un tempo congruo, visto anche il linguaggio utilizzato estremamente tecnico.

Si sottolinea inoltre che il tempo concesso per le osservazioni, che ha attualmente scadenza il giorno dopo ferragosto, cade in un momento sfavorevole per un’analisi distesa e costruttiva degli atti.

Siamo certi che l’amministrazione e in primis il Sindaco, da sempre paladino di una partecipazione democratica, voglia accogliere la nostra richiesta di costruttiva collaborazione, che auspichiamo possa essere supportata anche dagli Ordini professionali, dalle Associazioni di categoria e soprattutto da tutti quei cittadini attenti e desideri di contribuire al futuro della città

 

Osservatorio Partecipato Lucchese

Legambiente Lucca, WWF Alta Toscana Onlus, Ambiente e Futuro per Rifiuti Zero, Assi Viari, Comitato anti elettrosmog Centro storico, Comitato anti elettrosmog San Vito, Comitato cittadino di Sant’Alessio, Comitato San Concordio, Lucca Bene Comune, Lucca Est Sergio Ghiselli, Lucca per una Sanità Migliore, Associazione Parco S. Anna Onlus, Per non Morire, Pro Ponte in Giusto Loco, Rete Comitati Sanità Lucchese, Salviamo il Paesaggio, Starc, Stop al Consumo di Territorio, Stop TTIP, Vivere il Centro Storico